Running with: Red Hot Chili Peppers

Partiamo da una premessa d’obbligo: i Red Hot Chili Peppers hanno cambiato formazione più di una volta (per dissidi tra componenti della band o per eventi tragici) ma la loro formazione principale e dalla produzione più qualitativamente elevata è quella con Antony Kiedis alla voce, Flea al basso, John Frusciante alla chitarra (ora sostituito – su sua raccomandazione – da Josh Klinghoffer) e Chad Smith alla batteria.

Sedendomi nel confessionale, ammetto la mia passione per John Frusciante, per il suo modo di comporre e suonare la chitarra. Senza giri di parole, lo reputo uno dei più grandi chitarristi della storia del rock (e ti consiglio di ascoltare anche alcuni suoi dischi da solista per capire di chi stiamo parlando). Ho quindi escluso da questa playlist tutto il periodo precedente il suo arrivo nei RHCP e la parentesi di Dave Navarro, a cui auguro tutto il bene del mondo con Ink Master.

Come noterai i tre album più presenti sono Californication (che non c’entra nulla con la serie TV), By The Way e Stadium Arcadium perché rappresentano – a mio avviso – il periodo di produzione più elevata e matura della band di Los Angeles. Città, questa, che ha influenzato moltissimo i testi scritti da Antony Kiedis e che troverai nella diverse sonorità della playlist.

In meno di tre ore potrai conoscere anche tu i Red Hot Chili Peppers e capirai che non sono soltanto “la band di Under The Bridge” ma un gruppo di artisti con influenze diverse – Flea, ad esempio, è anche un trombettista jazz – che hanno realizzato dischi di grandissimo spessore creativo ed emotivo.

Buon ascolto!

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.