Quando le città ispirano le scarpe

adidas ha presentato le AM4LDN e le AM4PAR, ispirate da Londra e Parigi e a loro dedicate

CONDIVIDI

adidas ha presentato due scarpe ispirate a due metropoli e, giustamente, dedicate a loro: Londra e Parigi e le loro comunità di runner sono infatti parte integrante del processo creativo che ha portato alla nascita di due versione della AM4 molto particolari.

Sfruttando le possibilità offerte da Speedfactory – l’innovativo sistema di produzione applicato per ora solo alle AM4 che permette una personalizzazione molto spinta fino ad adottare i design delle comunità di runner stesse per poi metterli in produzione – adidas ha ascoltato i londinesi e i parigini e ha restituito loro queste due creazioni, cui ne seguiranno a breve anche altre, dedicate a Los Angeles, New York, Tokyo e Shanghai.

AM4, una Boost solo nell’intersuola

L’apparenza potrebbe trarre in inganno, ma le AM4 non sono delle Ultraboost, anche se l’intersuola potrebbe lasciarlo pensare. In realtà la conchiglia del tallone è più minimale e le fasce laterali che creano una gabbia regolabile nel mesopiede sono il tratto caratteristico di questa scarpa molto leggera eppure adatta alle diverse superfici cittadine e alle varie ore della giornata.

A ogni città il suo colore

Il grigio, il blue e il rosso del tramonto di Londra, il rosa pallido di Parigi (espressamente dedicato alle runner francesi): la base delle AM4 è la stessa ma le declinazioni sono locali e raccontano la storia e le cromie di ogni singola città e delle sue tribù di runner.

Le adidas AM4LND e AM4PAR sono disponibili sul sito adidas al prezzo di 219.95 euro.

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here