Perché il Core è il centro di tutto

CONDIVIDI

Sì, anche il cuore… ma in questo caso intendo proprio il core stability.

Core è una parola inglese che significa nucleo, cuore, nocciolo, insomma sta a indicare la parte centrale del nostro corpo.

Ma perché è così importante?

Spesso si parla di Core come sinonimo di addominali. Ma, in realtà, non sono esattamente la stessa cosa. Secondo la più recente definizione della NASM (National Academy of Sport Medicine) si fa riferimento a una regione del corpo formata da due sistemi muscolari: il sistema stabilizzatore (muscolatura locale) e il sistema di movimento (muscolatura globale), che comprendono, rispettivamente: il trasverso dell’addome, il muscolo obliquo interno (abbassa le coste durante la respirazione, flette e inclina lateralmente il torace e la sua contrazione determina, inoltre, un aumento della pressione addominale, necessaria per sopportare le forze agenti sulla colonna vertebrale durante determinati esercizi), multifido (muscolo del dorso) e il muscolo trasverso spinale lombare.
Il sistema di movimento è invece formato da: retto dell’addome, obliquo esterno (abbassa le coste, flette e inclina lateralmente il torace e lo ruota dal lato opposto e analogamente al muscolo obliquo interno, la sua contrazione determina un aumento della pressione addominale, necessaria per sopportare le forze agenti sulla colonna vertebrale durante determinati esercizi), erettore spinale (ha la funzione generale di estensione della colonna e viene infatti definito muscolo erettore in quanto contrasta la gravità permettendo la posizione eretta), quadrato dei lombi, adduttori, quadricipite, muscoli ischio-crurali (formati da bicipite femorale, muscolo semitendinoso e muscolo semimembranoso, la cui funzione principale è quella di flettere la gamba sulla coscia ed estendere la coscia sull’anca) ed infine il grande gluteo.

Con Core Stability si fa quindi riferimento alla stabilità di due sistemi muscolari molto complessi ed articolati, grazie ai quali si ottiene la stabilizzazione del corpo durante i movimenti che esso compie.

Tutto ciò per dirti che curare il core è fondamentale perché ti permette di avere un controllo migliore di tutti i tuoi movimenti, non solo dal punto di vista sportivo ma anche durante la vita quotidiana, e previene un sacco di noiosi infortuni.

Il periodo migliore per dedicarsi alla cura del nostro core è proprio il periodo invernale, durante il quale si gettano le basi per la stagione estiva.

Io ci ho messo anni a capire che avere un Core forte è fondamentale per ottenere una prestazione migliore. Non ho mai amato le sedute in palestra: preferivo anch’io uscire e macinare chilometri e chilometri, in bici, a piedi o a nuoto pensando che fossero quelli a fare la differenza.

Invece, grazie al mio coach, ho finalmente capito che sono i dettagli che contano e non i chilometri!

 

CONDIVIDI

Nuota come un motoscafo, pedala come una moto e corre come se fosse inseguita da un’orda di zombie affamati. Veronica si definisce un’atleta (semi)professionista ma solo perché i semi li sta gettando per far crescere una carriera grandiosa nella triplice disciplina. Si dice sia sempre felice perché è in costante overdose da endorfine ma, in realtà, ha un segreto per la felicità molto ben custodito e te lo svelerà solo se vai più forte di lei. Quindi lo conoscono in 5 in tutto il mondo! ;)

1 COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here