It’s up to you, New York, New York

Articoli correlati

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Conosci la food obsession 2020?

Sì è lui: il dalgona coffee. La food obsession 2020 che ha fatto il giro del mondo. Tutto comincia in Corea ma a ben guardare affonda radici che riguardano anche i nostri ricordi.

L’ananas? Sorprendente nel salato

Uno spuntino sfizioso e leggero da preparare con l'ananas in pochi minuti.
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Tempo di lettura: 2 minutiCome on come through, New York, New York

Sarà banale e scontato, lo so, ma non sono mai riuscita a dire New York senza che Frank Sinatra non cominciasse a cantare. Vedevi Ally McBeal? Ecco. Lo vedo proprio comparire con le braccia rivolte verso l’alto che con un sorriso smagliante canta “It’s up to you! New York, New York”. Tuttora lo sento e non so se sia perché Musica del Mac è aperto o perché è nel mio salotto. Domenica si correrà la Maratona di New York e proprio ieri ci siamo commossi, come sempre, nell’apprendere una di quelle notizie terribili che mai vorresti sentire.

La prima domanda è stata: si correrà? E la risposta è arrivata pronta e giusta. Sì, si correrà perché niente si ferma, paralizza e rovina. Domenica prossima migliaia di Runlovers si riverseranno nelle strade newyorkesi che hanno fatto sempre sognare un po’ tutti per correre quello che è in assoluto la meta principe.

Mi permetterai di ricordare in questa occasione che era il sogno anche del mio papà. Non è arrivato a correre la maratona di New York e se oggi con un sorriso, un po’ forzato dai ma tanto mi vedi, canticchio insieme a Frank e preparo la colazione per te è proprio grazie a RunLovers e a te che continui a mantenere vivido il sogno perché sì. Un giorno io la correrò. Non al posto suo ma insieme a lui.

Ho pensato a una colazione semplice, speciale e al tempo stesso particolare proprio per darti l’energia giusta. Delle belle salsicce di ottima fattura e qualità oppure würstel, con ceci strapazzati e speziati e un piattino di piselli serviti con wasabi. Pane tostato e succo di arancia, di quella vera e spremuta.

Devi letteralmente strapazzare i ceci. Che vuol dire? Che ci passi la forchetta e metti tutto nella padella. Alcuni li schiacci e alcuni no. A tua scelta. Metti la curcuma, il curry, un po’ di paprika e se ti piace il cumino. Tutte le spezie che preferisci. E insieme cosa fai? Metti i wurstel o delle salsicce. Ma non quelle industriali che trovi nel banco frigo a pochi euro. Scegli il meglio, ti prego. Esistono tipologie di würstel davvero di prima scelta. Meglio una tantum scegliendo un prodotto pregiato, no? Cuoci insieme e poi servi caldissimo con qualche fetta di pane tostato. I pisellini saranno un ottimo abbinamento ma puoi ovviamente rinfrescare il tutto con quello che preferisci.

 

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Vegan Banana Bread

Conoscono tutti il Banana Bread e di sicuro anche tu. È un pane alla banana tipico statunitense composto da purea di banana. Quella che...

Gli effetti del caldo sul corpo

Cosa succede al tuo corpo quando fa caldo? RunLovers te lo spiega.