Kilian, il Lionel Messi del trail running

Cosa fa Kilian quando nevica? Scia, che domande. Ma non come tutti noi, non proprio.

Tempo di lettura: < 1 minuto

Rubo la definizione di Kilian Jornet che ne ha dato uno nei commenti a questo video: lui è il Lionel Messi del trail running. Ci sono calciatori bravissimi e poi c’è Messi, così come ci sono tantissimi trail runner straordinari ma c’è un solo Kilian Jornet. Uno che per passare le giornate invernali nella Norvegia dove è andato a vivere da un anno con la sua fidanzata Emilie Forsberg non va a farsi una corsetta ma come tutti i grandi ha un’idea in testa: fare 7 cime in un solo giorno per 9000 metri di dislivello positivo e complessivi 78 km. Correndo e scalando con uno zaino con mezzo litro di acqua e 4 snickers dentro, gli sci in spalla, piccozze e una corda. 24 ore a disposizione, scalare, mettere gli sci, scendere, toglierli, prepararsi a risalire. Per 7 volte di fila.

Un video con paesaggi straordinari e corse sfiancanti seguite da discese su pendenze folli. E cime, sole, neve e il sorriso sul volto. Perché Kilian lo fa perché gli piace soffrire (lo ammette pure), per dare un senso alla sua giornata, perché così sente di averle dato un senso. E quando la vita ha un senso lui sorride.

Kilian svela anche un segreto: lui non è un runner naturale. In verità ha sempre praticato lo sci alpinismo ma durante l’estate non sapeva che fare. Quindi correva, che poi andava anche bene come allenamento. Così bene da fargli vincere qualsiasi titolo possibile.

Ma ce la farà alla fine? Riuscirà a scalare 7 cime in un giorno? Non ti resta che scoprirlo.

Altri articoli come questo

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.