I benefici delle Fave

Contengono vitamina A e proteine vegetali e non serve che tu sia un vegetariano per amarle!

Articoli correlati

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

U pani cunzatu (il pane condito siciliano)

U pani cunzatu, il pane condito della tradizione siciliana incredibilmente buono. Una preparazione povera diventata un'istituzione.

Josh Amberger: il triathlon? Fallo a modo tuo!

Josh Amberger - triatleta vittorioso in 11 Ironman 70.3 - ci racconta la sua esperienza con allenamento, alimentazione e integrazione

Non hai il lievito? Facciamo il pane, dai!

Abbiamo parlato del lievito la scorsa settimana e dell'importanza sociale che ha assunto in questo determinato periodo storico. Oggi prepariamo insieme del pane ma...
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

Tempo di lettura: 2 minutiLe fave, oltre a essere buonissime e presto in arrivo fresche nelle nostre tavole, contengono tanta Vitamina A, che fa bene alla nostra pelle perché preserva le cellule che contribuiscono all’invecchiamento e ai nostri occhi. Senza dimenticare la salute dei nostri capelli, che grazie alla vitamina A riescono a vivere più forti e sani. Le fave sono, come tutti i legumi, una fonte di proteine vegetali e questo è importantissimo per il nostro organismo. Ne abbiamo parlato più volte; che tu sia vegetariano, vegano o no poco importa. L’apporto di proteine vegetali è importantissimo per il tuo corpo e se hai deciso di nutrirlo con quelle animali sacrosanto d’accordo, ma non dimenticare le prime perché commetteresti un gravissimo errore che si ripercuoterà nel tempo sulla tua salute. Lo dice la medicina. Le fave si prestano benissimo alla preparazione di svariate ricette; dal piatto unico (macco di fave con quelle spezzate), ai contorni e insalate. Senza dimenticare che si sposano benissimo con le uova, altra fonte di proteine e che vengon fuori frittatone davvero deliziose anche solo con gli albumi. Nella pasta e in accompagnamento alla carne sino a diventare polpette le fave saranno sempre tue fide alleate in cucina.

Un pieno di energia!

Le fave hanno anche il vantaggio di poter essere consumate crude, che non è affatto da sottovalutare, rispetto agli altri legumi. Un po’ come i piselli, insomma. Quindi il pieno di sali minerali e vitamine è assicurato perché durante la cottura niente verrà disperso. Ricchissime di ferro e manganese aiutano anche a ristabilire gli zuccheri nel sangue riequilibrandoli. Insomma un pieno di energia e salute che non deve essere sottovalutato.

La Primavera

Mamma da quando sono piccina prepara la primavera, ovvero un piatto gustosissimo a base di fave fresche, piselli, carciofi e cipollina. Lascia andare tutto sul fuoco e cuoce croccante. Sale grosso macinato sul momento e olio extra vergine a crudo. Per me questa è la primavera: fave. Il legume che amo di più e che per chi come segue un’alimentazione sana (e inoltre veg. Perché veg non è necessariamente sano ;-) ) le fave sono insostituibili, come gli asparagi e le foglie verdi e come il cavolo su cui abbiamo abbondantemente discusso.

Sono buonissime in insalata. Provale con l’avocado e i carciofi lessi e poi condici allungando un po’ di wasabi nella salsa di soia. Provale dopo averle sbattute con le uova e il parmigiano e aver fatto una frittatona. Solo che al posto di friggerla mettila in forno ;-).

Provale in ogni modo e in ogni loro variante. Fanne un hummus leggero e profuma di menta. Dai largo sfogo alla tua fantasia e ricorda che si abbinano benissimo a tutto quello che è verde. Con gli asparagi? Sì. Con la rucola? Sì. Con il cavolo? Sì. Con i cetrioli? Sì. Con le zucchine? Sì. Anche con tutti gli altri colori per carità, ma con ortaggi e foglie verdi sprigionerai sapori di una bontà incredibile e garantirai al tuo corpo la vera salute.

Perché in un corpo sano c’è una mente sana. Un cuore sano. Pensieri sani e soprattutto una vita felice.

Nella foto che vedi ho fatto un’insalata facile  e veloce che però piace sempre a tutti. Fave lesse, cipolla rossa di Tropea, olive verdi siciliane, pachino e aceto di mirtilli che si sposa benissimo. Ma se non lo trovi anche quello di mele andrà bene.

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

Economia di corsa: l’importanza del gesto e della tecnica

È il modo migliore per andare più veloce e con meno fatica e si riassume in un solo concetto: migliorare l'economia di corsa.

Quando sei andato fuorisoglia?

Andare fuorisoglia significa uscire dalla tua zona comfort. In questa puntata raccontiamo quando ci è capitato e ti chiediamo di raccontarci quando è successo a te

La corsa fa male alle ginocchia?

Hai male alle ginocchia? Colpa tua che corri! E invece no: non è detto e la corsa potrebbe essere l'ultimo problema

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Scelti dalla redazione

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.

Come scegliere il portacellulare per correre

Il cellulare è ormai un accessorio indispensabile per i runner: da chi lo utilizza per monitorare i propri progressi a chi non rinuncerebbe mai...

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.