GoRunLA, Week 12!

CONDIVIDI

Tra un mese esatto, pressappoco a quest’ora, mi troverò sul volo che mi porterà a Los Angeles per correre la Skechers Performance Los Angeles Marathon del 19 Marzo. Tra i tantissimi pensieri che ormai si accalcano nella mente si sta iniziando a far largo anche quello sul clima e sul meteo da aspettarsi. In teoria sulla fascia costiera Californiana non si dovrebbe soffrire il freddo, ed in effetti (a parte una eventuale pioggia battente che per quarantaduechilometricentonovantacinquemetri non sarebbe proprio il massimo) ho molto più timore di trovare temperature al limite dell’estivo. Il fatto poi che la partenza sia prevista per le 6:55 mi fa pensare che il caldo californiano sia davvero temibile. Forse per prepararmi a questa eventualità, da qualche giorno il brevissimo inverno sardo sembra terminato, le temperature sono salite e si sono stabilizzate sui 19/20°, che sono più che piacevoli per fare una corsetta tranquilla, ma che cominciano ad essere troppo alte quando si vuole spingere un po’.

Avevo in tabella alcuni allenamenti con ripetute ed allunghi che mi hanno provato un po’, ma quando a fine giornata si tirano le somme e i conti tornano non ci si può proprio lamentare della fatica fatta. Perché, come avrebbe detto Mennea: “La fatica non è mai sprecata. Soffri, ma sogni”.

Ecco gli allenamenti per la prossima settimana:

Week 13
Martedì 15′ riscaldamento + 35′ corsa a passo svelto + defaticamento e stretching
Giovedì 10′ riscaldamento + 1h corsa a passo medio + defaticamento e stretching
Venerdì 10′ riscaldamento + 50′ corsa a passo medio + 5 allunghi da 100 metri con recupero di 1’ + defaticamento e stretching
Domenica 15′ riscaldamento +1h50′ corsa a passo svelto + defaticamento e stretching


Ciao, a venerdì prossimo! #GoRunLA !!!

CONDIVIDI

Pietro corre, sempre. Anche due volte al giorno. Si narra che, a causa di tutte le scarpe che ha consumato, i negozi specializzati gli stendano un tappeto rosso per favorire il suo ingresso tra squilli di trombe e urla di tripudio. Pietro è una persona meravigliosamente incoerente: prende la corsa con serietà ma ci scherza su; ama la Sardegna e gli manca la Norvegia. Pietro racconta in modo stupendo la corsa vissuta da uno che la pratica con amore viscerale, e questa è la cosa più importante.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here