Colazione senza glutine?

Articoli correlati

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Conosci la food obsession 2020?

Sì è lui: il dalgona coffee. La food obsession 2020 che ha fatto il giro del mondo. Tutto comincia in Corea ma a ben guardare affonda radici che riguardano anche i nostri ricordi.

L’ananas? Sorprendente nel salato

Uno spuntino sfizioso e leggero da preparare con l'ananas in pochi minuti.
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Tempo di lettura: 3 minutiSe nel campo “Cerca” di RunLovers scrivi “colazione” ne viene fuori una lista lunghissima; per non parlare su Instagram – su RunLovers Food – dove giornalmente ne pubblichiamo di diverse e per ogni palato. Se l’ultima volta ti ho proposto i waffle veg (buonissimi!) oggi è la volta dei brownies senza glutine. Usare farine alternative, senza che io mi inoltri in discorsi ben più seri e complessi come intolleranze et similia, è a prescindere una buonissima idea. Potrai scoprire una leggerezza insperata e meravigliarti scoprendo sapori che ti conquisteranno. Perderai anche quella sensazione del gusto tipicamente “industriale” riscoprendo -finalmente- la sana sensazione di concedersi un dolce senza troppi sensi di colpa (che a prescindere non dovrebbero esserci se il prodotto è fatto in casa con ingredienti di primissima qualità, inciso doveroso).

Con la farina di mais potrai panificare e preparare dolci di una bontà e leggerezza incredibile, con la farina di miglio preparare ottimi pancake soffici e digeribilissimi, con la farina di amaranto delle pizze strepitose o degli snack salati sorprendenti per quel gusto particolare che affascina e tantissimo altro.

Ne scopriremo tantissime di farine gluten free quest’inverno e non solo. Oggi però ti lascio la ricetta di questi brownies che conquistano. Sono anni che li preparo e sono anni che faccio sempre una bellissima figura quando li servo. Perché non dovresti farla anche tu?

Ingredienti per 6-8 persone circa: 240 grammi di zucchero, 170 grammi di mix farine senza glutine (io ho adoperato la farina di mais e riso in eguali proporzioni), 150 grammi di margarina biologica a temperatura ambiente o olio se preferisci (esistono tantissimi “burri” anche vegetali in commerci), 150 grammi di cioccolato fondente, 50 grammi di mandorle (o noci), 40 grammi di cacao amaro in polvere, 3 uova, 1 baccello di vaniglia, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, un pizzico di sale.

Riscalda il forno a 170. In una casseruola fai sciogliere il burro scelto con il cioccolato fondente e il cacao in polvere (se hai scelto l’olio manco a dirlo non c’è bisogno). Se non ti va di fare questa operazione a bagnomaria puoi sempre farla usando il microonde. Non cuocerlo troppo però. Unisci  il cioccolato a pezzi e infine il cacao. Gira per bene con un cucchiaio e lascia raffreddare. Con la frusta a mano sbatti per bene le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto giallo e compatto e poi unisci la miscela di cioccolato solo se si è raffreddata, altrimenti attendi un po’. Incidi il baccello di vaniglia per il lungo e preleva i semini oppure usa la classica vaniglia Bourbon già pronta (se hai la vanillina fai pure ma non dirmelo ti prego. Faccio parte del partito “no alla vanillina”). Unisci al composto e gira per bene. Aggiungi quindi il mix di farine setacciate un cucchiaino alla volta lentamente e mescola bene con movimenti precisi fino a incorporare tutto, magari con l’aiuto di una spatola per dolci. Unisci infine le mandorle o le noci tritate grossolanamente e un pizzico di sale. Io le mandorle le ho tagliate con le forbici. E’ un’operazione che si esegue senza sforzo e facilmente. Versa l’impasto nella teglia coperta con carta da forno e cuoci per 30 minuti. Non vi è bisogno di ungere la carta da forno ma per farla aderire meglio alla teglia si può usare un po’ di olio. La superficie dovrà essere ben soda al tatto e si dovrà formare una deliziosa crosticina leggermente crepata. Controlla comunque con uno stecchino di legno. Quando uscirà asciutto puoi togliere dal forno. Lascia raffreddare e ritaglia il dolce a rettangoli ottenendo così i tuoi brownies senza glutine.

Altri articoli

6 COMMENTS

  1. Buonissimi questi Brownies! Ormai mi sono abituata a mangiare pancakes fatti con uova e farina di avena. Dopo aver letto tanto sulle controversie intorno al’avena per noi celiaci, ho deciso di provare a farli con farina di mandorle. Ma adesso che leggo di questi brownies, credo proprio provero prima loro!

      • Esperimento riuscito! Buonissimi! Sono durati troppo poco…Io al posto delle mandorle tritate ci ho messo un cucchiaione di burro d’arachidi (quello vero, 100% arachidi, no sale e zucchero). Fantastici!

        • Anna ma sai che mi hai fatto felice con questo commento? Grazie! Sono felicissima che ti siano piaciuti e l’idea di mettere il burro d’arachidi è stata geniale! Complimenti!
          Io l’adoro *_*

  2. Ciao! Li devo assolutamente provare.. ho già la bacca di vaniglia che mi aspetta :)
    Come alternativa allo zucchero bianco/ canna (che per questioni di salute devo evitare) cosa potrei usare? Grazie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Vegan Banana Bread

Conoscono tutti il Banana Bread e di sicuro anche tu. È un pane alla banana tipico statunitense composto da purea di banana. Quella che...

Gli effetti del caldo sul corpo

Cosa succede al tuo corpo quando fa caldo? RunLovers te lo spiega.