adidas PureBOOST DPR: la scelta naturale per il runner urbano

CONDIVIDI

Quando corri hai una necessità molto importante: “sentire” il contatto con la strada. Percepire che il piede sa dove si trova, ha un contatto sicuro e preciso con l’asfalto. Purtroppo però si ha anche bisogno dell’ammortizzazione e questa spesso inibisce la sensibilità. In una scarpa bisogna quindi riuscire a trovare un equilibrio tra le necessarie doti di protezione e la libertà e la sensibilità del nostro piede.

Proprio con l’idea di questo equilibrio sono nate le nuove adidas PureBOOST DPR, pensate appositamente per il runner urbano che vuole percepire appieno la libertà della corsa con una scarpa leggera e reattiva che asseconda il naturale movimento del piede ma che non vuole rinunciare a un’ammortizzazione morbida e reattiva come quella garantita dall’intersuola BOOST.

Dal punto di vista tecnico, tutto si traduce in un drop da 8 mm, in una tomaia tessuta senza punti di giunzione, in un avampiede più ampio per assecondare il movimento di espansione del piede in appoggio e nel controtallone fitcounter che garantisce stabilità al piede e protezione al tendine di Achille.

Sul piano estetico le nuove PureBOOST DPS trasmettono essenzialità e pulizia nelle linee: c’è tutto quello che serve e nulla di più.

Disponibile in 3 colorazioni e solo nella versione maschile al prezzo di listino di €139,95.

CONDIVIDI

Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall’intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here