5 minuti all’ora per stare meglio

Ti parliamo sempre dell'importanza del movimento. Ma se è poco, serve comunque? Sembra di sì.

Articoli correlati

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiC’è una funzione dell’Apple Watch che ti invita ogni ora ad alzarti in piedi e a fare quattro passi. Basta un minuto, dice, per almeno 12 ore al giorno.

Mi ha sempre fatto un po’ sorridere e – ammetto – l’ho sempre bellamente ignorata anche perché ha il vizio di farsi viva nei momenti meno opportuni: tipo che stai guidando e ti dice di alzarti oppure hai appena corso per un’ora e simpaticamente ti ricorda che “Ce l’hai quasi fatta! Alzati un minuto ancora!”.

Serve davvero muoversi, anche poco?

Sembra però che quella che avevo archiviato come il minimo sindacale di movimento per i sedentari americani abbia invece un fondamento. Un recente studio americano ha sottoposto un gruppo di 30 lavoratori volontari sedentari a un test distinto in 3 parti: una giornata lavorativa di 6 ore senza alcuna interruzione (eccetto che per andare in bagno), una preceduta da una passeggiata di 30 minuti e infine una durante la quale all’inizio di ognuna delle 6 ore di lavoro i volontari camminavano per 5 minuti (30 minuti in totale, quindi).

Per capire che effetti avevano i diversi regimi, di ogni candidato venivano misurati il battito cardiaco e il livello del cortisolo (noto anche come “ormone dello stress”, capito perché monitoravano proprio quello?). I risultati hanno dimostrato che:

  1. il livello dell’ormone dello stress non variava da un test all’altro
  2. il livello di soddisfazione era maggiore con il test dei 5 minuti all’ora, anche rispetto a quello dei 30 minuti all’inizio giornata
  3. Camminare alla 5a o 6a ora – sebbene la stanchezza si fosse accumulata – non si ripercuoteva anche sulla qualità della camminata, anzi, farla faceva sentire i volontari più energici e motivati.

Poco è meglio di niente

Non sto parlando di un allenamento dedicato o di una vita attiva. Queste sono cose che hanno davvero un influsso sul tuo fisico e sulla tua psiche. Però pensa a quante persone – anche tu magari – siedono per molte ore al giorno e pensano che alzarsi e camminare anche solo per 5 minuti sia una perdita di tempo. Pensa se invece quei 5 minuti avessero un influsso sul tuo lavoro e lo migliorassero, permettendoti di essere più rilassato e concentrato. Una “perdita di tempo” che ti fa salvare invece del tempo, specie se fai un lavoro creativo o intellettuale. E che inoltre fanno bene al tuo fisico perché è dimostrato che sedere per troppe ore rallenta la circolazione sanguigna nelle gambe aumentando il rischio di arteriosclerosi e di trombosi.

5 minuti, solamente. Fai prima a spenderli camminando che a dirlo a voce. “CINQUE MINUTI”. Son già passati e stai già meglio.

- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

New Balance Fresh Foam More v2 e Trail v1: do more

Su strada e fuori strada: New Balance presenta due importanti novità che promettono ammortizzazione, sicurezza e leggerezza

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

La bici nell’Ironman

Per molti versi, la prestazione in un ironman si decide nella frazione in bici. Ecco come affrontarla, pianificarla e gestirla al meglio.

Correre con il caldo

Se non vuoi rinunciare a correre anche d'estate e col caldo, almeno fallo seguendo i consigli di RunLovers.