TomTom Runner 2: è tutto cambiato ma è sempre lo stesso

Articoli correlati

Mantenere il ritmo giusto

Ci sono strumenti che ci aiutino a tenere il ritmo giusto per raggiungere i nostri obiettivi? Sì, si chiama Garmin PacePro ed ecco come funziona

COMPEX: l’elettrostimolatore per gli sport di endurance

Per un figlio degli anni '80 come come me - anche se sono nato nei '70 - fino a un po' di tempo fa,...

Nuovo Garmin Fenix 6: sempre più in alto!

È appena stato presentato il nuovo Garmin Fenix 6. Ecco tutte le sue caratteristiche più importanti, dalla funzionalità PacePro alla versione Solar.

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: 3 minutiNon è facile trovare metafore che funzionino con il nuovo TomTom Runner 2. O meglio, me ne viene in mente solamente una musicale con i Pearl Jam. La loro musica è – più o meno – sempre la stessa ma, ad ogni album nuovo, sanno cambiare; maturano seguendo una loro cifra stilistica molto precisa e riconoscibile. La stessa sensazione l’ho avuta durante il test del nuovo cardio-GPS di TomTom. L’orologio sembra sempre più o meno lo stesso, l’interfaccia anche ma le funzionalità crescono molto e – soprattutto – il motore “sotto il cofano” è totalmente cambiato.

Ci è stata data in test la versione più completa, con cardio integrato e musica, e la prima cosa che noti è che questo nuovo modello è più “slim” e con un bracciale meno imponente, ora adatto anche ai polsi femminili e – con le dimensioni – diminuisce anche il peso. Ma cosa ha aggiunto TomTom in questo modello? Te ne dico quattro: activity tracking, lettore musicale, multisport per tutte le versioni e – soprattutto – un nuovo sensore cardio. Infatti ora il sensore non è più prodotto da Mio ma dalla sudafricana LifeQ che, in realtà, non lo produce fisicamente (lo fa Osram) ma produce il software per la lettura dei dati. Ed è davvero molto preciso.

L’utilizzo

tomtom_runner2_02

Ho testato il prodotto sia nella corsa (lo sport che ti interessa di più, suppongo) che su nuoto e ciclismo e la sensazione di semplicità e immediatezza d’uso è sempre stata la costante che ha segnato le mie impressioni. Tutte le operazioni si svolgono usando il grande pulsante/joystick principale e, se sei capace di usare il tuo smartphone, quasi sicuramente non avrai bisogno di leggere il manuale di istruzioni.

Una volta caricato, lo metti al polso e inizi a correre. Facile, no?! L’acquisizione dei satelliti è estremamente veloce – anche grazie al QuickGPS che trovi in tutti i GPS TomTom – così com’è precisa la traccia GPS generata. A volte così precisa da segnalare scarti e attraversamenti. Un po’ meno preciso è il calcolo del passo istantaneo che, a volte, può segnare variazioni che in realtà non ci sono ma il margine di variazione è così minimo da non essere praticamente influente.

Il TomTom Runner 2 esplicita chiaramente la sua vocazione verso il runner medio nel set di funzionalità e nelle schermate di visualizzazione. Da uno strumento così potente ti aspetteresti moltissimi valori, allenamenti configurabili da PC e schermate personalizzabili ma invece regna la filosofia del “Keep it simple” per darti le indicazioni principali e permetterti così di godere dell’unica cosa importante: la tua corsa.

All’interno di questo ecosistema si inseriscono anche le funzionalità di Activity Tracking e Music Player. Il TomTom Runner 2 è infatti chiaramente pensato per accompagnarti in tutta la tua attività quotidiana, non solo negli allenamenti. Con le cuffie bluetooth puoi ascoltarti la tua musica (fino a 3 GB) non solo correndo ma anche sull’autobus andando al lavoro o verrà registrata la tua attività se camminerai fino a scuola per darti i parametri sul tuo movimento giornaliero. Fino al mattino dopo. Perché – come molti trackers di questo tipo – anche il Runner 2 ti segue (e registra) mentre dormi.

tomtom_runner2_03

Negli altri sport (nuoto e ciclismo) la filosofia e le funzionalità di prodotti rimangono circa le stesse: perfette per un appassionato di triathlon che vuole uno strumento preciso ma che non richieda una laurea in ingegneria aerospaziale per sfruttarne appieno tutte le funzionalità.

Me lo consigli?

tomtom_runner2_04

Assolutamente sì. Il TomTom Runner 2 è perfetto per il 98% dei runner di tutto il mondo: facile da usare, con un prezzo molto competitivo ed estremamente preciso nelle misurazioni. Con un prezzo di partenza di 149 € per la versione solo GPS multisport (a cui se vuoi puoi aggiungere una fascia cardio bluetooth) fino ad arrivare ai 249 € del modello con GPS, cardio integrato al polso e lettore mp3, è un prodotto che raccoglie tecnologia, semplicità, affidabilità e design. Difficilmente puoi riuscire ad avere di più.

Altri articoli

12 COMMENTS

  1. Ce l’ho pure io… ma per quanto riguarda il nuoto nn mi sembra preciso…. anzi mi sa che conta un sacco di vasche in più. ..? così nn mi sento una tartaruga marina ??

  2. Quindi non è cambiato il sistema allenamenti? E’ rimasto quello “scarno” del primo? Se è così hanno perso l’occasione per migliorarsi. Io uso con piacere il primo ma, a dirla tutta, in alcuni casi mi è molto carente dato che è praticamente impossibile inserire programmi di allenamento “seri”, intendendo ripetute o corse in progressione. Quanto mi manca il vecchio motorola: aveva la musica, le notifiche e impostazioni allenamenti di qualsiasi tipo e programmabili molto più semplicemente di un garmin. Ma in questo campo spesso le cose che funzionano non hanno mercato :)

      • Ma come si fa a fare ripetute con distanze diverse ad esempio 2 ×1200 e 4 ×800 nello stesso l allenamento me lo sai dire ho provato col pc a farlo ma quando salvavo mi diceva allenamento incompleto e non mi salvava sulla,’orologio l,’allenamento

  3. Salve vorrei un consiglio, sono indeciso tra il tom Tom runner 2 gps e il garmin forerunner 25, che orologio mi consiglieresti?
    Grazie ?

  4. Salve sono indeciso tra il tom Tom runner 2 gps e il garmin forerunner 25, che orologio mi consiglieresti?
    Grazie

  5. Una domanda sono interessato
    Al prodotto ma prima dell’acquisto avrei bisogno di due delucidazioni:
    1.nel Tom Tom runner 2 si possono impostare le ripetute con avviso?
    2Quando scaricherò i dati sulla app vedrò la mappa del percorso ?
    Grazie mille per le risposte

  6. Ciao a tutti!!!!
    Volevo una info da chi ha esperienza, devo comprare uno smart watch per correre,mi piacerebbe acquistare un prodotto completo, ma non super mega professional,non volevo investire una cifra importante, ma cmq volevo un dispositivo affidabile con: cardio , visualizzazione percorso in app, calorie, sonno che si interfacci con pc e sito web…
    Che mi consigliate di buono?
    Grazie Anticipatamente….

  7. E succeso che a qualcuno abbia avuto il problema che le auricolari non si connetino bene al orologio e la musica vada a saltelli grazie

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

Economia di corsa: l’importanza del gesto e della tecnica

È il modo migliore per andare più veloce e con meno fatica e si riassume in un solo concetto: migliorare l'economia di corsa.

Quando sei andato fuorisoglia?

Andare fuorisoglia significa uscire dalla tua zona comfort. In questa puntata raccontiamo quando ci è capitato e ti chiediamo di raccontarci quando è successo a te

La corsa fa male alle ginocchia?

Hai male alle ginocchia? Colpa tua che corri! E invece no: non è detto e la corsa potrebbe essere l'ultimo problema

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Scelti dalla redazione

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.

Come scegliere il portacellulare per correre

Il cellulare è ormai un accessorio indispensabile per i runner: da chi lo utilizza per monitorare i propri progressi a chi non rinuncerebbe mai...

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.