The White Playlist

Il colore dell'inverno, il colore della neve, il colore di questa playlist

Tempo di lettura: 1 minuto

Bianca come la neve. Questa playlist è il frutto di un’idea molto semplice: che colore fra i tanti possibili rappresenta meglio l’inverno? Il bianco! Tutte le sue tracce sono legate dal fatto che il colore “white” è contenuto nel titolo del brano o dell’album o è una parte del nome dell’artista o del gruppo che li ha creati.

Niente di più, niente di più semplice. Ma gli accostamenti che ne vengono fuori sono sorprendenti e stupendi: i Beatles di “The White Album” con gli Offspring di “Pretty Fly (for a white guy)”. Jamiroquai con “White knuckle ride” con i White Town. Eppure tutti insieme, in qualche modo, funzionano perfettamente. Pezzi più tirati, ballate stupende (“Blackbird” dei Beatles è una delle canzoni più belle di tutte le galassie) e poi i Clash e i Cream. Spingi e rilassati. Accelera e cammina. Ascolta e godi.

Ascolta la White Playlist quando vuoi anche su Spotify. Eccola qui:

(Photo credits Wladislaw Sokolowskij)

Sullo stesso argomento:
Running Milan
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

  1. Per non parlare dell’assolo finale di chitarra di White Room… Mi sembra la perfetta descrizione in musica di uno di quei finali di gara con un falsopiano traditore ed annessa perfida curva che nasconde l’ascesa conclusiva, naturalmente di pendenza impossibile! Chissà perché quando la ascolto mi viene sempre in mente la Freccia Vallone… ???

    • Immagine perfetta. Sì, è davvero una canzone magnifica. Incredibile che accostamenti si ottengono usando un colore invece che un genere musicale o un bpm ;)

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.