Snowboarding in Manhattan

Il nostro adorato Casey Neistat (che ti avevamo già fatto vedere correre la “sua” maratona di New York) ne ha fatta un’altra delle sue. O meglio: ne ha rifatta un’altra delle sue, perché in snowboard per le vie di Manhattan c’era già andato nel 2014.

Questa volta però l’ha fatto sfidando il divieto assoluto del sindaco De Blasio di girare con le automobili durante la tormenta di neve che ha colpito la città nei giorni scorsi (doveva infatti farsi trascinare da qualche mezzo). Pena: l’arresto.

Ma non solo: ha anche violato un’altra legge, quella che vieta l’utilizzo di droni nel centro cittadino. Molte riprese sono infatti fatte proprio usando droni. E come se non bastasse è andato in snowboard usando un selfie-stick per riprendersi.

Forse l’unica legge che non ha infranto è stata quella di usare uno snowboard a Manhattan: in fondo nessuno l’ha mai vietato.

 

Sullo stesso argomento:
The Barkley Marathons, una gara così non si era mai vista
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.