Si torna al lavoro, con energia!

Come mantenere benessere, leggerezza e vigore guadagnati in vacanza

Articoli correlati

Una dieta particolare

Un limite di molte diete è quello di obbligare a pesare gli ingredienti. Questa è la testimonianza di chi ne ha provata una che non richiede quantità specifiche. E che (per lui) ha funzionato

Un integratore per gli sportivi: l’intervista a Kaley Todd, dietologa e nutrizionista Athletic Greens

Per approfondire il tema dell'integrazione è necessario fare riferimento a chi si occupa di nutrizione per mestiere. Ecco l'intervista a Kaley Todd che ci spiega meglio in che modo si inserisce Athletic Greens nelle nostre abitudini e a cosa serve

Come mangiare bene mentre sei in isolamento

In questo periodo non è facile mangiare bene e spesso si incorre in comportamenti scorretti per il nostro corpo. Ecco qualche soluzione.

La colazione è davvero il pasto più importante della giornata?

Ti hanno detto che la colazione è il pasto più importante della giornata. E se non fosse vero?
Serena Martegani, medico Equipe Enervit
Laurea in Medicina e Chirurgia e Specializzazione in Medicina dello Sport. Si occupa di allenamento e alimentazione, fa parte dell’Equipe Enervit e segue con particolare attenzione runner, nuotatori, ciclisti, triatleti. Crede nella fondamentale importanza dell'attività fisica come necessità fisiologica dell'organismo. Accompagna nel loro percorso verso il benessere, con il recupero di una corretta alimentazione e attività fisica, persone in sovrappeso/obese e/o con ipertensione, diabete, ipercolesterolemia. Anche attraverso la Sport Terapia, con il corretto utilizzo dei carichi di allenamento e un’adeguata alimentazione come stile di vita. Correre la appassiona e la diverte fin da quando era una bambina regalandole sensazioni magiche, forza e segnando momenti importanti della sua vita. Ha praticato la corsa a livello agonistico amatoriale e anche oggi, che è mamma di tre bambini, continua ad allenarsi. Il grande Professor Enrico Arcelli è stato un importante punto di riferimento, insegnandole che senza la condivisione della Scienza, le conoscenze non possono progredire. Un prezioso insegnamento che la guida nell’attività quotidiana di studio, scrittura e divulgazione scientifico sportiva, nell’intento di farlo al meglio. Attualmente lavora presso l’ “Ambulatorio di Medicina dello Sport Campus” a Varese.

Tempo di lettura: 2 minutiPer molti sono finite le vacanze , si torna alle attività quotidiane e lavorative.

Buon augurio è di mantenere leggerezza e percezione di benessere e vigore, di energia come nelle vacanze.

Ecco qualche consiglio su come allenarsi:

Uno: l’allenamento

Allenarsi con adeguati carichi di lavoro, meglio mantenere una buona base di allenamenti aerobici lipidici, di moderata intensità su cui inserire successivamente e gradatamente intensità e durate maggiori. Allenarsi mantenendo il massimo ritmo con cui si riesce a chiacchierare permette di avere benefici sul sistema cardiovascolare e di utilizzare i  grassi come combustibile energetico  senza squilibrare la glicemia. È così più facile equilibrare l’appetito.

Può essere divertente e motivante per l’allenamento scegliere come meta una gara podistica di diversa distanza a secondo del livello di forma fisica e dei propri “gusti”. In autunno ci sono diverse possibilità come ad esempio la DeeJay Ten a Milano.

Due: il riposo

Rispettare corretti ritmi sonno veglia, ovvero dormire 6-8 ore per notte, coricandosi possibilmente alla stessa ora e prima di mezzanotte. Infatti i ritmi circadiani dipendono dall’esposizione alla luce e al buio e influenzano la produzione  di ormoni legati allo stress.

Inoltre è importante non fare allenamenti intensi la sera, che farebbero aumentare il livello di ormoni, come ad esempio l’adrenalina, che rendono più difficile il riposo.

Tre: l’idratazione

Mantenersi  idratati sorseggiando acqua durante la giornata, prima, durante e dopo gli allenamenti.

Quattro: l’alimentazione

Rispettare un’alimentazione equilibrata e bilanciata ricca di cibi freschi e genuini come frutta e verdura che non devono mancare a pranzo e cena, carboidrati a basso indice glicemico come cereali integrali (ad esempio orzo), legumi, variare le fonti proteiche magre come pesce, soia, carne e latticini magri e grassi polinsaturi (ad esempio olio extravergine di oliva e frutta oleosa). In tal modo si favorisce la stabilità glicemica sentendosi energici , lucidi e attivi.

Cinque: ancora alimentazione

Utilizzare alimenti o spezie con proprietà antiossidanti come i mirtilli, la curcuma o il the verde, e alimenti che contengono Omega 3, che ha azione antinfiammatoria,  come il pesce azzurro o le alghe.

Può essere pratico in alcuni casi utilizzare integratori a base di Omega 3 certificati e altamente purificati di tipo Rx, o specifici con estratti antiossidanti come le bacche del maqui, il mirtillo della Patagonia.

Previous articleLiberati dalle catene!
Next articleCrumpets?
- Advertisement -

Altri articoli

- Advertisement -

News più recenti

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

Come iscriversi alla NY City Marathon (virtuale)

Ecco come partecipare alla virtual race della NY CIty Marathon
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Come si allena la resistenza mentale?

Una buona prestazione fisica ha una potentissima componente mentale. Ecco cosa distingue i campioni dai buoni atleti. Ed ecco come puoi allenare la mente a essere resistente.

Stretching: sì o no?

Bisogna fare stretching? E se sì: prima o dopo la corsa? Proviamo a rispondere una volta per tutte.

Puoi correre se sei sovrappeso?

Si può correre se si è sovrappeso o obesi?