La sneaker Made in Italy

Quello delle sneakers è un mondo a sé stante, fatto di persone appassionate e prodotti che arrivano dal passato, diventando vere e proprie icone. Succede per moltissime scarpe da running che – nate negli anni ’80 – ora sono passate dalle piste di atletica agli aperitivi del weekend; e succede anche per le scarpe da tennis.

In un mondo di scarpe storiche provenienti da Inghilterra, Stati Uniti e Giappone, c’è anche una luce che arriva dall’Italia, dalla provincia di Treviso, per essere più precisi.

diadora02

Sto parlando di Diadora che – pur mantenendo in alcuni modelli la sua identità “performance” – ripropone le scarpe che l’hanno resa famosa negli scorsi anni. In particolare la Game che, con l’utilizzo di materiali di altissima qualità come la pelle pienofiore bottellata, si sposta dalla terra rossa dei campi da tennis alle situazioni quotidiane.

Presentata anche in colori particolarmente “pop”, la tradizione viene reinventata e adattata ai nostri anni. Anche per accontentare tutti gli appassionati di sneakers che ora potranno vantarsi di possedere anche un prodotto meravigliosamente italiano.

diadora04

LEGGI ANCHE:
Patta x Diadora = un viaggio nel tempo
CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.