La corsa è poesia

Di racconti di gare ne hai letti molti ma quanti sotto forma di poesia?

Articoli correlati

Quando l’obiettivo di correre forte incontra i 30 anni

La passione e il rapporto "d'amore" con la corsa ti fanno andare oltre i tuoi limiti. Ecco cosa significa essere velocisti a trent'anni.

I motivi per assumere un runner

Un bel contributo di Giulia Panna che, oltre a essere una runner, si occupa di risorse umane. È una bella riflessione - scritta in linguaggio "tecnico" - sulle caratteristiche che hanno molti runner e che sono utili nel lavoro e nella vita.

Il ritiro in gara. Guida – semiseria – per accettazione e superamento

Può succedere di ritirarsi durante una gara e non è un gran problema. Capita a tutti, anche a Sara che però, in questo caso, ci scrive la sua guadi per superare l'evento.

Come un giorno ho cominciato a respirare, correndo

L'asma può impedirti di correre? Per lei non è stato così.
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: < 1 minutoPotevamo resistere al racconto di una gara in poesia? No. Infatti non abbiamo resistito. Bravissima Silvia!

La staffetta

La mia prima Milano Marathon staffetta
diciamo che non è stata proprio perfetta
Nei giorni precedenti tosse e raffreddore
sentinelle… dovevano essere un sentore
ma io non ho voluto ascoltare
e alla partenza non sono voluta mancare
Così eccomi tutta frizzante
forse anche un pochino febbricitante
Il mio staffettista è arrivato
il testimone mi ha passato
e io via son partita
ma quanta è stata la fatica.
I chilometri sembravano non passare
e io via a correre e a sudare
Quel respiro affannato
che non poco mi ha rallentato.
Sul percorso tanto tifo
anche quello di un caro amico
E poi finalmente il rettilineo finale
e io che cerco a chi il chip devo passare…
Poi nulla,
silenzio
e mi riprendo sdraiata distesa
“ehi ma ho portato a fine l’impresa?”
Sì il quarto staffettista è partito, il chip dalla mano mi ha strappato perché il mio sacrificio non andava sprecato
Io son finita in ambulanza
per qualche controllino di circostanza elettrocardiogramma, pressione
e un occhio pure alla saturazione
E dopo una sacca di fisiologica in vena
si è potuta spegnere la sirena.
Mi son ripresa e mi han dimessa
ed ecco di nuovo tutta me stessa
Ora tosse e raffreddore son da curare
poi in pista potrò ritornare!

Silvia
Milano, 6 aprile 2016

(Photo credits Chris Lawton)

Previous articleA tutta birra!
Next articleÈ solo questione di testa

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...