Italians do it better

I generi musicali nascono in un paese del mondo e girano. Fino ad arrivare anche in Italia. Dove si ballano, cantano e fanno correre!

CONDIVIDI

Così diceva Madonna parlando ehm di altro. Ma il punto è un altro ed è musicale. La musica con cui corri e la musica che ascolti tutti i giorni. Ti hanno spiegato che noi italiani siamo capaci di suonare le nostre musiche tradizionali e la tarantella e la melodica ma che la vera, bella musica viene dall’estero. Dall’America. Dall’Inghilterra.

Questa playlist dice e dimostra esattamente il contrario. È varia e strana ed eclettica: c’è dentro rap e pop e indie e quel che vuoi. Un solo filo rosso unisce tutte queste tracce: sono belle e sono originali. Magari alcune sono ispirate ad esempi stranieri ma chi le ha create e suonate le ha fatte diventare qualcosa di nuovo e diverso. Bluvertigo, Ustmamò, PFM, Casino Royale, Neffa, Subsonica, Baustelle, Afterhours e tanti altri.

Perché gli italiani lo sanno fanno benissimo. Cosa? Fare musica, s’intende ;)

Ricorda che per vincere il braccialetto RunLovers con la scritta “you’re a runlover” basta andare qui e seguire le indicazioni. Ricordati: riceverai il braccialetto quando pubblicheremo la tua playlist o il tuo racconto!

Buon ascolto!

(Photo credits Davide Ragusa)

CONDIVIDI

Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L’importante è che siano barefoot.
Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l’accortezza di annunciarlo su twitter.
Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l’altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here