Il porridge salato. Solo per i veri Runner.

Tempo di lettura: 2 minuti

Mi sento un po’ la paladina del porridge. Nel tempo è diventato quasi un obbligo morale per me portare avanti questa difficile battaglia: il porridge è buono e fa bene. Dovessi pure specializzarmi in ipnosi ti convincerò. Quello che ti propongo oggi non ha cannella, yogurt greco, mirtilli, banane o qualsivoglia dolce delizia ma semplice salsa di ottimo pomodoro datterino. Una ricetta base che potrai declinare in infinite varianti. Con le zucchine e lo zenzero, con un misto di verdure speziate saltate in padella, con la zucca e anche in una versione catanese simil norma -con melanzane fritta e ricotta salata- buonissima. Con del semplice formaggio e filo di olio extra vergine d’oliva senza dimenticare i funghi porcini o champignon o perché no shiitake il porridge salato ti conquisterà. Magari non al primo assaggio ma solo se non ti piacciono le consistenze “pappettose”. Inutile girarci intorno la consistenza è fondamentale per ogni palato. Bisognerebbe quindi specificare che non è il porridge a fare schifo -come tristemente leggo in ogni dove a dimostrazione di un uso linguistico degno di un decenne- ma più semplicemente che non rientra nei tuoi gusti. Non dico mai che la carne mi fa schifo nonostante non la mangi da più di venti anni. Semplicemente non è di mio gradimento.

Sullo stesso argomento:
Vellutata di Patate, Zucca e Rosmarino con Gamberoni glassati al miele e spezie

Per chi, quindi, ama la consistenza “pappettosa” o semplicemente provare ed è coraggioso o per chi ama prendersi cura di sé e del proprio corpo l’avena non può mai mancare. In ogni forma: che sia farina, porridge classico dolce o salato, dolcetti, biscotti e un meraviglioso etcetera.

Come per il porridge dolce la consistenza la decidi tu e non vi sarà quindi bisogno che io ti dica esattamente quanto liquido mettere. Orientativamente ti dico che il rapporto  è 2:1 (acqua:avena), ergo una tazza di porridge e due  di acqua andrà bene ma se ti piace più morbido aggiungi acqua senza problemi. Sì perché il porridge salato a differenza di quello dolce va cotto solo nell’acqua. A dirla tutta non andrebbe per forza cotto in pentola perché basterebbe pure un bollitore e far idratare i fiocchi di avena fino a quando assorbono tutta l’acqua e condire. Questo significa che si può preparare anche in ufficio? Sì.

La ricetta che ti propongo me l’ha fatta assaggiare per la prima volta una delle mie migliore amiche di sempre: Ombretta, che conoscerai perché qui su RunLovers ha fatto delle vignette strepitose. Quelle di Valentino sì. Semplice con la salsa, sale e pepe. Una goduria.

Dell’Avena abbiamo parlato infinite volte ma giusto per ricordare: aiuta il transito intestinale e sazia immediatamente. Combatte il colesterolo ed è ricca di proteine. Ha poteri antinfiammatori. Come più volte ribadito l’avena è uno degli ingredienti principi della dieta dei runner professionisti e triatleti pluripremiati. Un motivo ci sarà?

Sullo stesso argomento:
Veggie Wrap. Anche in spiaggia!

Sì.

Come prepararlo:

Scalda l’acqua. Aggiungi il porridge. Non necessita di ulteriore di cottura. Non appena l’acqua raggiunge il bollore aggiungi i fiocchi di avena (per questo tipo di preparazione meglio quelli piccoli) e gira per bene. Decidi la consistenza. Condisci come preferisci. Nel mio caso ho aggiunto la salsa. Gira per bene e servi ben caldo. Spezia a piacere.

Lo provi e poi ne parliamo ;-) ?

(sembra un risotto per certi versi, te lo assicuro)

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

18 COMMENTI

  1. Ciao Iaia, da cultore della materia (come ben sai… ?), non posso che ringraziarti per la segnalazione… da provare inderogabilmente questo fine settimana! ?
    Riguardo la consistenza ‘pappettosa’, sinceramente credo che il semplice controllo in fase di cottura garantisca ampie possibilità di personalizzazione… sarei curioso di sapere se chi si lamenta per il porridge lo fa anche per le uova strapazzate o per i vari tipi di creme esistenti!
    Ora incomincio a pensare alle possibili variazioni sul tema del salato…

    • Ciao Andrea,
      che piacere rileggerti!
      Spero tanto che ti piaccia il porridge salato (buonissimo anche con le verdure e spezie). Se hai tempo e voglia mi dici come è andata? Ci tengo molto.
      Riguardo la consistenza pappettosa sono d’accordissimo con te. Basta solo saper stare ai fornelli il minimo indispensabile per stabilire quale sia la consistenza adatta al proprio palato. Tra l’altro si può ovviare infilando in una terrina e mettendo in forno. Viene fuori una delizia croccante.
      Sui lamenti continui riguardo al porridge (che avvengono per il 99% dei casi su Facebook) confesso di essere rimasta basita più volte fondamentalmente perché non apprezzo gli estremismi. Se non piace un alimento – e questa opinione può svilupparsi solo dopo un effettivo assaggio e non prima- basta semplicemente evitarlo senza comportarsi come cinquenni viziati. Mi turba sempre moltissimo il modo e la forma.
      Sono una vecchietta educata fanatica del bon ton e delle buone maniere.
      Se hai qualche variazione da consigliare anche a me sono tutta orecchie! (più occhi qui, effettivamente)
      Ti abbraccio e grazie sempre per essere qui!

  2. L’ho provato ieri sera con la zuppa al pomodoro: SQUISITO!
    Grazie per la dritta, Iaia, i tuoi articoli sono davvero preziosi! Mi piacciono tantissimo e trovo un sacco di spunti molto interessanti!
    Un abbraccio

  3. L’ho provato ieri sera con la zuppa di pomodoro: SQUISITO! (Ho detto squisito? Delizioso!)
    Cara Iaia, grazie per la dritta! Adoro i tuoi articoli, sono davvero preziosi e trovo sempre tanti spunti interessanti!
    Un abbraccio super

    • S_gandalf immaginami mentre lancio una pioggia di cuori (una cosa molto sobria e controllata, quindi).
      Sono davvero felicissima che ti sia piaciuto e spero che vorrai provarlo anche con le verdure e le spezie. Ti ringrazio infinitamente per le tue parole. Ti abbraccio fortissimo e all’urlo di “vivailpoorrrrridgggge salato!” voglio assolutamente dirti che lo sto facendo simil “lasagna” in forno. Prima o poi mi arresteranno.
      Un bacio <3

      • Pioggia di cuori e glitter, vero? VERO? Altrimenti no, non è una scena sufficientemente sobria! (Risata malvagia tipo BUAHAHAHAH). <3
        Naturalmente, il prossimo passo sarà un abbinamento con zucca e ceci, magari con un pizzico di curcuma, ci sto lavorando su. Se non mi arrestano per uso improprio di vegetali, ti faccio sapere come viene.
        Modello lasagna è oltre l'immaginabile. Cioè, GENIO. DEVO SAPERE COME VA A FINIRE! Keep me posted, PLIIIIIIIS (faccino supplichevole, con occhioni pallettosi, tipo gatto con gli stivali di Shreck)

        We'll make porridge great again <3 (scusa, sono ancora tramortita dalle recenti elezioni!)

        Much love <3 <3 <3

      • Momento, momento, momento (immagina Peter Griffin)…pioggia di cuori e glitter, vero? VERO? Altrimenti non posso considerare la scena sufficientemente sobria! (Risata malvagia, tipo BUAHAHAHAHA!) <3
        Naturalmente, il prossimo passo sarà un abbinamento con zucca e ceci, magari con un pizzico di curcuma, ci sto lavorando su. Se non mi arrestano per uso improprio di vegetali, ti faccio sapere come mi viene.
        Modello lasagna è oltre l'immaginazione. GENIO! DEVO SAPERE COME VA A FINIRE! Keep me posted, PLIIIIS (occhi pallettosi tipo gatto con gli stivali di Shreck).

        We'll make porridge great again! (scusa, sono ancora tramortita dalle recenti elezioni!)

        Much love (ma tanto, tipo tantissimo, non come il q.b. delle ricette!)

  4. Io adoro il porridge…scoperto per caso, mi sono letteralmente innamorata dell’overnight oats in tutte le sue innumerevoli varianti…ma….dolci!(stamattina con un cucchiaino di cacao amaro e pera kaiser…❤)
    E adesso mi leggo questo articolo….e non posso fare altro che provare la ricetta, anzi non vedo l’ora!!!!
    In porridge we trust!
    Dany

    • Overnight oats* disse guardando il muro con gli occhi a cuore e sognando di buttarne giù sei chili*
      Lo amo!!!!!

      In porridge we trust (facciamo delle magliette subito!) diventerà un must assoluto.
      Spero tantissimo che ti piaccia (provalo anche con le verdure perché davvero è pazzesco!) e se hai tempo e voglia ti prego dimmi come è andata.
      Un bacione Dany!

  5. a me onestamente il porridge piace! L’ho scoperto qui come sostituto alla colazione fredda estiva, sempre salata.
    La mattina cuoce da solo allo stato brado, abbandonato in un pentolino con dell’acqua sul fornello mentre faccio altre attività. Mi piace mescolarlo con della ricotta (anche per portarlo rapidamente da +987 °C ad una temperatura commestibile).

    • Ciao Fabio,
      ohhhh!
      Tutto questo mi rincuora. Farò dei braccialetti speciali dal color porridge per tutti quelli che diranno: mi piace il porridge!!!
      Devo solo convincere Sandro e Martino. Ce la metterò tutta.
      Siamo sotto Natale e dovrebbero essere più buoni :-D

      A me piace tantissimo salato con la salsa di pomodoro, sale e pepe ma anche con le verdure e lo zenzero (adesso l’ho pure fatto tipo tortino nel forno e incredibilmente ha riscosso successo anche con hater sfegatati del porridge :-D !)

      Grazie per essere qui e per averci scritto!
      Evviva il porridge a +987 °C

  6. ciao a tutti! io sono una novella del porridge! mi piace!!!! anche se non ho ancora capito bene come cuocerlo ma vado a tentativi….l’ho messo i fiocchi con acqua in una ciotola nel microonde prima della cottura sul fornello…ho sbagliato? verrò bandita?? vi chiedo consigli sulla preparazione perchè sia più veloce possibile! nelle insalate come aggiungete l’avena? cruda o cotta? e dove lo prendete perchè non costi come oro?? se inizio a mangiarlo anche salato mi servirà in quantità!! ; )

    • Buongiorno Cristina,
      ho scritto moltissimo sul porridge perché purtroppo come tutte le ricette semplicissime deve essere personalizzato a proprio gusto. Non esiste una quantità definita di avena e una quantità definita di acqua per quanto riguarda il salato come allo stesso modo una quantità di acqua e/o di latte e/o di tè per la versione dolce.
      Tutto sta nel capire che tipo di consistenza tu voglia ottenere. L’avena che si preferisce per il porridge è generalmente mignon ma puoi adoperare anche i fiocchi interi che sono e rimarranno più croccanti. Per mio gusto ti dico che i mignon -per la visione salata- sono più buoni e che gli interi -per la versione dolce- sono migliori ma ribadisco: questione di gusti.
      Importante provare, capire, sondare e a quel punto testare anche diversi tipi di marche. Ahimè non posso consigliarti nessun tipo di avena particolarmente conveniente perché come tutta questa tipologia di prodotto appartiene comunque a una fascia cosiddetta “alta”, ma sono sicura che facendo delle prove riuscirai a trovare un giusto compromesso.
      L’avena la puoi fare rinvenire in acqua bollente (soprattutto quella mignon) senza bisogno di cuocere oppure cuocendo sempre per lo stesso discorso che dipende dai gusti e dalle preferenze di consistenza.

      Mi dispiace non esserti d’aiuto indicandoti dosi precise ma se lo facessi (come è già successo) accadrebbe solo una cosa: con molta probabilità non ti piacerebbe. Se vuoi ho fatto dei video e altri verranno caricati sul canale youtube di runlovers a breve, quindi se hai voglia e opportunità ci trovi anche lì.
      Io l’avena la mangio anche cruda e l’aggiungo alle insalate, allo yogurt e ci faccio biscotti.Inoltre compro il vero e proprio cereale e non i fiocchi e lascio ammollo tutta notte trattandola come un primo di riso-orzo-farro classico.
      Per qualsiasi domanda rimango a tua disposizione.

      Grazie per essere qui.

  7. Secondo te viene bene anche usando la farina neutra di avena al posto dei fiocchi? I fiocchi mi gonfiano tantissimo e non riesco a mangiarli

  8. Ciao, il tuo post è molto interessante! Ci sono capitata su perché vorrei iniziare a provare sia il porridge dolce che quello salato che ammetto mi ispira di più. Leggendo la tua ricetta mi è venuto in mente: sarebbe una cosa così “sbagliata” eventualmente provare a mettere l’avena direttamente dentro un sugo di pomodoro morbido incrce che nell’acqua? Ora voglio subito provarlo, grazie!!:D

    • Ciao Giulia,
      spero che il porridge sia dolce che salato ti piaccia perché fa davvero benissimo al corpo e alla salute in generale. Puoi assolutamente provare a metterlo nel sugo, sì. Perché effettivamente nel sugo c’è comunque una parte di acqua. Si consiglia sempre di metterne una parte, infatti perché l’avena riesce a cuocere meglio ma se ami le cose croccanti in generale anche senza questa andrà benissimo.
      Se hai tempo e voglia facci sapere come è andata.
      Grazie per essere qui e per avermi letto.
      A presto!

      • A distanza di mesi posso rispondere. Sfortunatamente da marzo sono riuscita solo ora a provare a fare il porridge e ho iniziato dal classico con frutta e yogurt che mi ha davvero fatta innamorare! Ora mi gira in testa sta ricetta salata che farò appena avrò tempo a pranzo perché mi sono innamorata! E ho intenzione anche di provare l’overnight oats (spero con tempi più brevi ahah).
        Che dire, grazie mille perché l’ho scoperto leggendo questo post e davvero mi è piaciuto moltissimo (nonostante gli sguardi diffidenti di chi fa colazione con me!). Grazie grazie grazie!!

        • Giulia mi hai fatto felice, sai?
          Davvero tanto felice.
          Grazie infinite a te!
          Ti innamorerai del porridge salato allora. Le mie amiche che urlavano “SBOBBA!SBOBBA!SBOBBA!” adesso sono tutte in fissa e mi passano le ricette all’urlo di: ma tu lo hai fatto con le zucchine? ma tu l’hai fatto con la caponata? ma tu?
          Manca poco che facciano il porridge alla carbonara (anzi corro a dirglielo alla più invasata così stasera lo fa! :-D )

          (ci rinchiuderanno tutte!)
          (e l’overnight è buonissimo parola di giovane marmotta!)
          Un bacio

Comments are closed.