Idee per la Colazione salata? Eccole.

Tempo di lettura: 2 minuti

Su RunLovers abbiamo parlato di colazione circa 49924082348 volte, o forse qualcosina di più. Dieci colazioni per il Runner, gli ingredienti da avere  in casa per avere sempre a disposizione il necessario, il perché scegliere una colazione salata, pancake proteici all’avena e moltissimo altro.

Uova strapazzate con il kefir

(quelle che vedi in foto)

Il Kefir è molto simile allo yogurt. Viene preparato adoperando il latte di diversa origine e anche vegetale. Se sbatti le uova con il kefir -ma anche con lo yogurt greco a basso contenuto di grassi- ottieni una cremina deliziosa che devi solo salare e pepare e mettere in padella strapazzando con la forchetta. Sulle uova e il consumo se ne è parlato qui. Anche le uova in barattolo potresti prepararti a ben pensarci.

Yogurt greco

Lo yogurt greco -come quello naturale bianco non zuccherato- è perfetto per le colazioni salate perché puoi metterlo sui crackers, pane nero, gallette, qualsivoglia alimento tu gradisca di più come fosse un formaggio spalmabile potendolo fare grazie alla sua consistenza corposa. Gallette con yogurt greco mischiato a senape, cracker con yogurt greco e fesa di tacchino o bresaola, involtini di bresaola con dentro una crema di yogurt greco ed erbette o altrimenti un panino imbottito. Lo yogurt greco poi è perfetto anche per preparare muffin salati e presto su Runlover ci saranno tante ricette di questo tipo.

Sullo stesso argomento:
I primi cinque minuti

Frittata di albumi e parmigiano

Proteine a tutto spiano. Sbatti gli albumi in un piatto – sbattili e montali un pochino intendo- e poi aggiungi del parmigiano grattugiato, sale e pepe. Padella antiaderente, microonde, forno, cocotte, con filo di olio o senza e via. Veloce e facile. Puoi anche fare una sorta di involtino e metterci dentro la fesa. Accompagnarlo -se ti alleni- alla crema di anacardi è una buonissima idea. Anche perché la crema di anacardi con i formaggi e la carne si sposa benissimo.

Frutta e Feta

Sì lo so che stai storcendo il naso ma come è quel proverbio? Non fare sapere al contadino quanto è buono il formaggio con le pere, giusto? Ecco. Se non hai mai provato i fichi con la feta o la pesca con la feta ti sei perso davvero qualcosa di idilliaco. In generale però la feta con la frutta sta davvero un incanto. E se ti piace il dolce-salato provala con il miele.

senza-titolo-1

Il classico toast?

Ha fatto sognare tutti i bambini il toast e senza metterci dentro sottilette di dubbia qualità -ma se vuoi metterle per carità: pure tre ;-) – e rimane un’idea veloce e preziosa che non bisogna dimenticare. Si può usare del pane integrale -in giro ormai ce ne sono di qualità eccezionale- e riempirlo: che siano proteine animali o vegetali poco importa. Le alternativa grazie al cielo sono infinite.

Sullo stesso argomento:
Tutta la verità sulle calorie

Uova in camicia con salsa (Benedict style)

Non c’è la salsa olandese ed è una rivisitazione ma: uovo in camicia con pane tostato e salsetta composta da yogurt greco e senape? Il tuorlo -se fatto correttamente- diventerà una salsetta deliziosa pronta a irrorare pane e cremina. Una goduria.

Ti ricordo che #runloversfood è ora anche un account instagram. Non dimenticare di adoperarlo per mostrarci i tuoi buonissimi piatti.

Buona colazione a tutti.

 

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.