I 10 Comandamenti della Dieta del Runner – Summer Edition

Tempo di lettura: 2 minuti

1

Non avrai altra colazione all’infuori di una variegata, sana e ricchissima di frutta e centrifugati. Fai tante granite/gelati in casa perché occorrono pochissimi minuti. Un esempio? Una banana in freezer. Frullala, aggiungi cannella e vaniglia e del cacao amaro. Senza zucchero e niente. Poi ne riparliamo ;-)

2

Non nominare invano il gelato artigianale. Prediligilo sempre e rinuncia definitivamente a quei succedanei artificiali pieni di zucchero della peggior specie, aromi e ingredienti inqualificabili. Prediligi sempre quelli alla frutta e concediti le creme con parsimonia ricordandoti che contengono latte, panna e uova (a differenza dei primi).

3

Ricordati di pianificare i pasti e prediligere sempre le verdure e i cereali integrali. Preferisci il pesce alla carne. Manda in vacanza per un po’ la carne. Ne ha diritto pure lei.

4

Onora le macedonie e arricchiscile di semi di chia e tanto succo di limone. Imbottisciti di vitamine, frutta secca, disidratata e semi. Un pieno di energia e leggerezza.

5

Non bere ogni sera cocktail a bordo piscina o birrette ghiacciate sulla spiaggia. Fallo con parsimonia ma non appesantirti con l’alcool. Abusare è da deboli. Sei un RunLovers santocielo!

6

Adopera il sale -sempre non esagerando- ma non dimenticare le spezie per arricchire insalate e frutta. Hai mai provato ad arrostire una pesca e condirla con olio extra vergine d’oliva, sale e pepe? E l’ananas con la rucola e il limone nell’insalata? Gli hawaiani lo mettono -l’ananas- pure sulla pizza con il prosciutto e ci sono milioni di persone pronte a sostenere la tesi che sia una delle cose più buone al mondo.

Sullo stesso argomento:
Alimentazione del maratoneta? Ecco cosa mangiare prima della gara

7

Non desiderare il panino con la parmigiana del tuo vicino di ombrellone. Non sa quello che fa. Appesantirsi d’estate -ancor di più- è quanto di più sbagliato. Stai sotto il sole idratato e imbottito di cibo fresco e sano e non di roba raffinata e frittura. Poi i calamari fritti magari sul molo con il tuo amore a cena (non tutte le cene :-D !)

8

Non rubare merendine e creme spalamabili con ingredienti di dubbia qualità dalla dispensa per gli spuntini ma ricordati sempre che le alternative più buone esistono. Non omologarti. Fai la differenza cercando prodotti di un certo tipo.

9

Non sostenere falsi affermazioni del tipo: d’estate mi muovo di più e quindi posso mangiare ciò che voglio. Mangia di più se ti muovi di più ma ricordati sempre: sei quel che mangi. Sei un prodotto comune da banco in offerta composto di ingredienti di dubbia provenienza e schifezze assortite? No, mi auguro.

10

Non commettere azioni avventate tipo: bibite gasate, tè freddo confezionato e amenità varie. Prepara tutto tu in casa e dolcifica naturalmente. A fare un tè freddo, un caffè freddo o degli smoothie ci si impiega poco tempo. La volontà è sintomo di forza e incredibile intelligenza.

CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

1 COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.