L’Hummus lo mangiano i Top Runner. Non è un segreto per nessuno (o sì?)

L'hummus e le pizzette di melanzane: E il Pasto vegetariano equilibrato, sano e gustoso è servito!

Tempo di lettura: 3 minuti

Che l’hummus lo mangino i Top Runner non è una di quelle affermazioni sciocche giusto per far finto clamore ma una incontestabile verità. Non manca mai sulle tavole dei Runner professionisti e anche in quelle degli sportivi in genere. Si tratta di una preparazione tanto semplice quanto gustosa. L’Hummus viene visto non solo come un vero e proprio pasto completo se opportunamente bilanciato poi con delle verdure o frutta, ma anche come uno spuntino da gustare per il reintegro. Al contrario di molti legumi il cece è altamente digeribile; fermo restando che ognuno possa avere più o meno svariati problemi digestivi con determinati alimenti (io ad esempio con un pomodoro sono KO e con otto chili di ceci no).

Ma davvero?

Insieme alle barrette, frutta disidratata, frutta secca, semi, porridge e avocado (e RunLovers ti ha proprio parlato di tutto) l’hummus è in assoluto uno dei cibi preferiti dai Runner e che rientra a diritto nella Top Five degli irrinunciabili. Quindi cosa aspetti? Ti servono solo dei ceci, un frullatore e una bella quantità di sesamo. Poche storie. Si prepara in due minuti!

Oltre all’Hummus ti lascio anche un’altra ricetta veloce veloce che ottiene sempre tantissimo successo. Quale? Le Pizzette di Melanzane. Se prepari entrambe per un pasto sappi che sei sulla strada giusta per essere un vero Top RunLovers!

Sullo stesso argomento:
Perché il miele di Manuka?

DSC_1103

La Ricetta dell’Hummus

Per una persona:

  • 150 grammi di ceci già cotti
  • il succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di tahin/tahina
  • 20 grammi circa di sesamo tostato
  • sale grosso macinato sul momento

Frulla i ceci già cotti o cuocili dopo averli lasciato in ammollo per tutta la notte. Se li prendi in scatola ricordati che ce ne sono di buonissimi nei biologici. Aggiungi il succo di mezzo limone, la tahin e aggiusta di sale. Una volta disposto l’hummus sul piatto chiudi con semi di sesamo interi per conferire croccantezza.

L’Hummus è una ricetta che non richiede chissà quali indicazioni precise. Dipende dal tuo gusto. Potresti aggiungere l’aglio o delle spezie. Versatile e gustoso puoi insaporirlo come ti aggrada di più. Il risultato è sempre sconvolgente per bontà. E posso dirti una cosa? Magari la Pita non si trova sotto casa ma noi italiani possiamo recuperare velocemente una piadina. Non è la stessa cosa ma il risultato ti garantisco è lo stesso (e non uso mai garantisco salvo casi eccezionali. Questo è uno di quei casi, sì).

Preparare la Tahin in casa:

  • 100 g di semi di sesamo
  • 30 ml di olio di semi di sesamo
  • sale

Tosta i semi di sesamo in padella per alcuni minuti a fiamma bassa. Mescola e presta attenzione. Non devono imbrunirsi o bruciacchiarsi. Cambiano sapore e un bene non è. Puoi farlo anche al forno (metodo infallibile) con una temperatura di 180 per 6-7 minuti massimo.
Frulla i semi di sesamo aggiungendo l’olio e il sale. La tahin è servita. Ed è buonissima anche sulle melanzane ma magari ne parlo un’altra volta, uff.

Sullo stesso argomento:
Barrette fatte in casa per tutti

DSC_1116

La Ricetta delle Pizzette di Melanzana

Sulla pagina Facebook di RunLovers ieri è stato pubblicato un mini video (guardalo cliccando qui) dove ti mostro in 30 secondi quanto sia facile prepararle. Più difficile a spiegare che cucinare e mangiare.

Ingredienti:

  • Melanzane a fette
  • Salsa di pomodoro freschissimo
  • Mozzarella
  • Olio extra vergine di oliva
  • Basilico
  • Sale

Non ci sono scritte le indicazioni precise perché sembra quasi superfluo, dai. Taglia a fette delle melanzane e poggiale su carta da forno. Versa poi sulle melanzane una generosa quantità di salsa che preferisci e tocchetti di mozzarella. Chiudi con una foglia di basilico, sale e olio extra vergine di oliva e cuoci in forno a 180 già caldo per 20-25 minuti. Dipende chiaramente dallo spessore della fetta.

Non farle troppo sottili perché diventerebbero eccessivamente molli. La mozzarella puoi aggiungerla anche a metà cottura o proprio nella fase finale in modo che la melanzana un po’ più spessa si cuocia correttamente.

p.s.= Sei intollerante ai latticini? Cuoci solo con pomodoro e poi a fine cottura prova con del tofu sbriciolato. Ma di quello morbido che trovi nei biologici. Non il cartone del banco frigo, ti prego. DSC_1144

Non dimenticare di farmi vedere le tue ricette adoperando l’hashtag #runloversfood. Siamo in tantissimi ormai. Portaci sulla tua tavola. Non aspettiamo altro!

E che la forza dell’Hummus e delle Pizzette di melanzane sia con te, giovane RunLovers!

Sullo stesso argomento:
Veggie Wrap. Anche in spiaggia!
CONDIVIDI
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla a quella sciacquetta di Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? Ha pubblicato per Mondadori "Le ricette di Maghetta Streghetta", best seller in cima alle classifiche nelle categorie: gnomi da giardino, unicorni e cani retriever. Ti consigliamo di comprarlo - seriamente: è in cima alla classifica "cucina per le feste" - e di leggerla; il ricavato andrà all'AIRC quindi avrai un bel libro e contribuirai alla ricerca!

6 COMMENTI

    • Alessia hai ragione! In molti mettono l’aglio e diverse spezie. L’hummus è una base che si può insaporire come meglio si preferisce.
      Grazie per aver commentato e per il consiglio del cumino che è delizioso.
      A presto!

  1. Ma porca miseria! Ho fatto l’hummus, ho fatto le pita… ma non le ho mai mangiate insieme…
    :-(
    Vabbè mi rifarò questo fine settimana… :-)

    P.S. Mi piace anche fotografare, ma fotografare le mie creazioni culinarie… non so… Vedremo.

    • Alessandro prova perché è strepitoso ancor di più!
      Dai metti le foto e non dimenticare l’hashtag #runloversfood su tutti i social così vengo a vedere.
      Un bacio!

      • Ho appena reinstallato instagram sul telefonino. su FB non ci sono più e mi sa che mi cancellerò anche da twitter. Ma se con #runloversfood posto un bel tramonto sul mare?!?! Che ne so dedicato ai mitici Runlovers di questo pazzo mondo?!?!?

        No vabbè scherzavo.
        Vediamo se riesco a fotografare qualche prodotto culinario per motivare altre genti.
        Ciao!
        P.S. se mi dai qualche altra idea dove condividere le mie vecchie foto che ho sul pc… Grazie!

  2. Anche io faccio le pizze di melanzane. Metto origano e olive, e a volte anche il basilico..adoro!
    Invece con l’hummus non sono molto brava. Ho capito che l’acidulo del limone non mi fa impazzire e ne devo mettere proprio poco. L’ultima volte ne ho messo troppo e non mi è piaciuto per niente!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.