Correre per guarire

Una malattia che ti blocca i muscoli e qualcosa che te li sblocca, poco alla volta. La volontà soprattutto. E la corsa.

Articoli correlati

Quando l’obiettivo di correre forte incontra i 30 anni

La passione e il rapporto "d'amore" con la corsa ti fanno andare oltre i tuoi limiti. Ecco cosa significa essere velocisti a trent'anni.

I motivi per assumere un runner

Un bel contributo di Giulia Panna che, oltre a essere una runner, si occupa di risorse umane. È una bella riflessione - scritta in linguaggio "tecnico" - sulle caratteristiche che hanno molti runner e che sono utili nel lavoro e nella vita.

Il ritiro in gara. Guida – semiseria – per accettazione e superamento

Può succedere di ritirarsi durante una gara e non è un gran problema. Capita a tutti, anche a Sara che però, in questo caso, ci scrive la sua guadi per superare l'evento.

Come un giorno ho cominciato a respirare, correndo

L'asma può impedirti di correre? Per lei non è stato così.
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: < 1 minutoCiao a tutti, mi chiamo Simona oggi voglio raccontarvi la storia di come la corsa mi abbia guarito.
Soffro di una malattia rara che si chiama Miastenia Gravis, per chi non la conoscesse è una malattia neuromuscolare che provoca stanchezza muscolare in vari distretti del corpo. Dopo essermi operata, le mie condizioni fisiche sono migliorate un pochino.
Il mio dottore mi ha suggerito di cominciare a riprendere confidenza con i miei muscoli, così ho cominciato a camminare. I miei muscoli dopo 300m si fermavano, ma un pochino alla volta, sono riuscita ad arrivare a fare 2 km senza fermarmi.
Chilometro dopo chilometro, ho creduto in me, così piano piano ho cominciato anche a corricchiare.
Ora, dopo due anni di sfide contro la mia malattia corro le 10K in un’ora e mezza. Non è un grande risultato, ma io ho vinto la mia battaglia.
Passo dopo passo, sono riuscita a diventare una Runner malgrado la mia malattia.
Non esistono limiti, la corsa è tutta una questione di testa e… di cuore!
Correndo sono dimagrita, mi hanno abbassato i dosaggi dei farmaci e ora sto molto meglio sia fisicamente che psicologicamente.
Correre mi ha ridato la mia vita.
Inseguite i vostri sogni, corretegli letteralmente dietro! Sembrerà faticoso e vi vorrà voglia di abbandonare alle prime sconfitte, ma voi non siete dei perdenti, voi siete dei Runners, e i Runners non perdono mai.

Simona

(Photo credits Brina Blum)

Altri articoli

11 COMMENTS

  1. Vero, non è un grande risultato, è un FANTASTICO risultato! Vanne fiera!
    Grazie per aver condiviso con noi la tua storia.

  2. Grazie Simona.
    La tua storia è un esempio meraviglioso di motivazione e coraggio.
    Condivido quanto scrivi sulla corsa, prima di tutto è testa e cuore!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Correre fa bene alla memoria, migliora come pensi, ti rende felice

Nuove ricerche confermano che correre non solo fa bene al cervello ma aumenta le capacità mnemoniche e quelle motorie

L’allenamento per principianti per fortificare i muscoli

Specie quando hai iniziato da poco a correre ti concentri solo su quello: correre. Invece è meglio fare anche altri esercizi per fortificare il resto del corpo

Conosci la food obsession 2020?

Sì è lui: il dalgona coffee. La food obsession 2020 che ha fatto il giro del mondo. Tutto comincia in Corea ma a ben guardare affonda radici che riguardano anche i nostri ricordi.

Come idratarsi quando ci si allena

L'idratazione, soprattutto nei periodi più caldi dell'anno, è estremamente importante. Ecco alcuni consigli su come idratarsi prima e durante l'allenamento

Allbirds Tree Dashers, le scarpe da running (quasi) a impatto zero

Se la tutela dell'ambiente ti sta a cuore, le Allbrids Tree Dashers potrebbero essere la scarpa che cercavi

ASICS Novablast, e chi se l’aspettava

Presentate come scarpe multipurpose - come direbbero alcuni - le Novablast riescono invece a essere molto più versatili di quanto ci si possa immaginare.

adizero adios Pro: la risposta adidas a chi vuole battere i record

Presentata la adidas adizero adios Pro. Con la nuova tecnologia EnergyRods, è una scarpa pensata, progettata e dedicata a chi vuole battere i record.

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Perché si ingrassa ogni anno che passa?

Dicono che ogni anno che invecchi ingrassi. Quanto c'è di vero? È un fenomeno irreversibile o si può contrastarlo?

La forza di volontà

La forza di volontà è la principale alleata della motivazione. Ma va messa nelle condizioni migliori per esprimersi appieno.

3 suggerimenti per allenarsi con il caldo

Il caldo arriva - d'altra parte non ci sono più le mezze stagioni, no?! - e per allenarci dobbiamo correre ai ripari. Ecco 3 consigli molto utili sia per gli allenamenti che per le gare.