Come diventare ultratrail runner

Per essere ultratrail runner ci vuole p-o-c-h-i-s-s-i-m-o. Questo video lo spiega bene.

Che gli ultratrail runner siano le creature più felici di questo mondo non c’è dubbio. L’abbiamo già dimostrato tempo fa e questo video non fa che confermarlo. E non sono solo i più felici: sono anche ben disposti, fra un’impresa epica e l’altra, a prendersi molto in giro. Come in questo video che in pochi minuti ti dice tutto quello che devi fare per essere un vero ultratrail runner: dalla scelta delle scarpe alle ossessioni alimentari, all’apparente disinteresse per te stesso bilanciato però dall’ossessione per i selfie, alla lunghezza del pantaloncino (quanto lungo deve essere? Facile: cortissimo!).

Dopo aver visto questo video saprai tutto quello che c’è da sapere sul come diventare un ultratrail runner, compreso il più importante avvertimento: “Se non l’hai tracciato su Strava non hai fatto nessun trail”.  Manca un piccolo, trascurabile, misero dettaglio: correre decine e anche centinaia di chilometri di fila. Ma cosa vuoi che sia mai!?

LEGGI ANCHE:
Jason Lester: migliorare se stessi per migliorare il mondo
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.