Andante ritmato, molto moto, poco divano

Una playlist che di classico ha solo il nome, ma che è rock fino all'anima

Tempo di lettura: 1 minuto

A RunLovers piace ogni tipo di musica (esclusa la balcanica – niente di personale ma è un po’ come dice Elio, ci siamo intesi? Ok) ma quando ci è arrivata una playlist che si intitolava “Andante ritmato, molto moto, poco divano” come fossero i movimenti di una sinfonia non ci abbiamo più visto. Perché a RunLovers si suona anche la classica, ebbene sì, e ad una certa ora parte pure la lirica, e lì chi ci tiene più.

Tutto questo per dire che la playlist di Cosimo è forse di musica classica? No, anzi. Di classico ha solo il titolo. Si tratta invece di una playlist dai ritmi molto diversi: accelerati, schizofrenici, più rallentati, fino al rilassante finale (con doccia compresa) di Eskimo di Damien Rice. No, intendiamoci: la doccia la fai *ascoltando Eskimo*, non assieme a Damien Rice.

Molta energia, molta ispirazione anche e soprattutto molta voglia di non avere un ritmo preciso, di essere imprevedibili. Come una giornata che si conclude con calma e soddisfazione ascoltando una voce calda e una chitarra. Te la sei meritata: hai corso anche oggi.

E ricorda: per vincere invece il braccialetto RunLovers con la scritta “you’re a runlover” basta andare qui e seguire le indicazioni. Ricordati: riceverai il braccialetto quando pubblicheremo la tua playlist o il tuo racconto!

Sullo stesso argomento:
Grunge Running, la playlist

Buon ascolto su Spotify :)

(Photo credits Bruno Gomiero)

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.