Stefano Baldini, un campione

Tempo di lettura: 1 minuto

Incontrare un campione genera sempre una miscela di emozioni. Figurati cosa può significare Stefano Baldini: l’ultimo italiano a vincere la Maratona alle Olimpiadi, ad Atene nel 2004. Ma Stefano è un runner, e questo elemento in comune abbatte le barriere e accomuna tutte le persone quindi l’intervista che trovi qui sopra non è una vera e propria intervista. È più una chiacchierata tra un runner che corre velocissimo (lui) e uno che non riuscirebbe a seguirlo nemmeno per un chilometro (io).

Prima di lasciarti all’intervista – anche se probabilmente la starai già guardando e quindi l’avrai già notato – ci tengo a dire che Stefano, oltre che essere un grandissimo atleta ed esempio da seguire – è una persona estremamente disponibile e gentile: proprio come immagini un campione. L’ho davvero visto fare foto con chiunque glielo chiedesse e scambiare quattro chiacchiere con tutti.

Stefano ci spiega cos’è per lui la corsa, come ci si prepara, come si affronta la maratona e – ovviamente – ci racconta la Maratona alle Olimpiadi di Atene in cui ha vinto la medaglia d’oro.

Stefano è un campione. Indiscutibilmente.

P.S.: Un doveroso grazie a Enervit che ci ha ospitato e ha reso possibile l’incontro con Stefano.

Sullo stesso argomento:
È pericoloso correre una maratona?
CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

2 COMMENTI

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.