E la RunLovers Pizza è servita!

Pizza con Noci, Mele e Cipolla (e pure la panna, sì)

Tempo di lettura: 2 minutiDomenica. Giorno di maratone, gare, competitive e non. Giorno di passeggiate, montagna, mare e sentieri. Foto, video, sorrisi e completo relax per scaricare le tensioni della settimana e fare il pieno di bellezze per la settimana che verrà. Ricaricare le batterie, insomma (sì quelle in foto sono proprio batterie Sale & Pepe. Nelle cucine di RunLovers non mancano mai oggetti inutilmente utilissimi). E poi quando torni a casa ci siamo noi ad aprirti la porta con un sorriso sfavillante pronti ad accoglierti con *rullo di tamburi e rumore di scarpette sull’asfalto*:

La RunLovers Pizza!

Pizza con Noci, Mele e Cipolla

(ne facciamo una particolare, no? Altrimenti non sarebbe la Runlovers Pizza!)

Per 1 pizza di circa 30 centimetri di diametro

  • 30 grammi di burro
  • 1 cipolla tagliata sottile
  • 0.5 dl di panna (ma sì oggi usiamo pure la panna!)
  • 2 mele smith di media grandezza lavate e sbucciate, private dal torsolo e tagliate a pezzetti
  • il succo di uno/due limoni
  • 60 grammi di fontina o gorgonzola a scelta
  • 50 grammi di mozzarella tagliata a quadretti piccoli
  • una manciata di gherigli di noci
  • sale e pepe
  • olio extra vergine d’oliva

Sciogli il burro nella padella e fai rosolare le cipolle per non più di cinque minuti girando per bene. Se ti va puoi sfumare con del brandy che ci sta benissimo ma è facoltativo. Allunga con la panna e lascia sobbollire per un po’. Aggiusta di sale e pepe. In una ciotolina metti le mele e il succo di limone in modo che non anneriscano. Una volta stesa la pasta per la pizza copri la superficie con la fontina o con il gorgonzola (ma pure con entrambi). Sistema la mozzarella, le fettine di mela private del succo di limone e infine le cipolle che hanno cotto nella panna (eliminando l’eccesso di grasso dato dal burro) e i gherigli di noci. Inforna a 250 già caldo per 15 minuti al massimo fin quando la pizza non raggiunge il grado di cottura che ti piace di più.

Qualora volessi anche tu cimentarti nella Pizza Scarpetta in onore di Runlovers niente di più facile. Prendi un foglio e disegna la sagoma di una scarpa. Ritagliala per bene e adoperala come linea guida sulla pasta della pizza (potrei pure fare file scaricabile in jpeg per gente seria come me, ecco. FORSE è un po’ oltre. FORSE. Mi licenzierebbero, suppongo).

(fai una petizione e chiedi il disegno scaricabile in formato Jpeg. Fosse solo per farmi licenziare)

Buona Domenica RunLovers!

Avatar
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Altri articoli come questo

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

Conosci la food obsession 2020?

Sì è lui: il dalgona coffee. La food obsession 2020 che ha fatto il giro del mondo. Tutto comincia in Corea ma a ben guardare affonda radici che riguardano anche i nostri ricordi.

L’insalata insolita con il gazpacho all’anguria

Un'insolita insalata fresca e incredibilmente buona. Anguria, fragole e pomodori sono gli ingredienti principali ma è il profumo di menta che li farà abbracciare.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.