Moov Now, il coach virtuale ancora più figo dell’universo

Il nuovo Moov Now fa da allenatore per la corsa e molte altre attività ma anche da activity tracker. E costa pochissimo.

Articoli correlati

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

New Balance Fresh Foam More v2 e Trail v1: do more

Su strada e fuori strada: New Balance presenta due importanti novità che promettono ammortizzazione, sicurezza e leggerezza

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: 3 minutiParlammo di Moov appena fu presentato perché era il primo dispositivo che arrivava nel mercato a essere un vero coach virtuale. Poi l’abbiamo provato e il responso fu straordinario, per darti un’idea l’articolo titolava “il coach virtuale più figo dell’universo“. E, se l’hai usato, sai bene che non era un’iperbole.

Moov Now, ancora meglio

Moov_Now_03

Ora è stato presentato Moov Now, la seconda versione con moltissimi miglioramenti e un prezzo estremamente aggressivo (59$). Questo nuovo modello, oltre ad avere un design più compatto, leggero, sottile e traspirante (pensato per essere indossato 24 ore al giorno), aggiunge due elementi molto importanti: l’activity e sleep tracking e una batteria che dura 6 mesi – non più ricaricabile agli ioni di litio – che si sostituisce come negli orologi. Perché, se devi tracciare le tue attività – sonno compreso -, devi indossare sempre il dispositivo e non preoccuparti di doverlo mettere in carica.

Insomma, a quanto pare, Moov continua a fare le cose meglio degli altri.

Come funziona?

Moov Now è un vero coach virtuale: lo indossi, lo colleghi via bluetooth al telefono e lui ti accompagna, guida, consiglia, corregge durante i tuoi allenamenti:

  • Training / Core stability
  • Corsa
  • Nuoto
  • Ciclismo
  • Box

Immagina – quando corri – di avere un allenatore che ti segue costantemente e ti insegna a farlo bene. Ti dice qual è la cadenza giusta, la lunghezza corretta del passo, la velocità perfetta per il tipo di allenamento che stai facendo. Per fare questo i ragazzi di Moov hanno fatto una riflessione molto interessante: Meng Li, una dei co-fondatori dell’azienda dice “Dobbiamo vedere quello che c’è oltre i dati e – attraverso l’app – capirne il significato. Dimmi cosa devo fare, guidami, dimmi cosa faccio di sbagliato e correggimi anziché dirmi quanti passi ho fatto oggi“. Una visione più umana della tecnologia che la rende più sensata, utile.

Moov_Now_05

Ogni sport ha la sua app specifica con, all’interno, i programmi di allenamento già pronti sviluppati con gli allenatori dell’Università di Stanford. Moov Now non traccia semplicemente la sua corsa, l’intelligenza artificiale dell’app ti accompagna attraverso programmi di resistenza o velocità, ti motiva e ti corregge se sbagli qualcosa. Come avesse una personalità.

Moov_Now_cycling

Ed è accessibile

In un mercato dove gli activity tracker costano più di 100€, Moov Now ha un prezzo di lancio molto aggressivo: 59$ se lo preordini adesso (+20$ per la consegna internazionale) e sarà disponibile dall’autunno.

Moov_Now_04

Disponibile nei colori Stealth Black, Blizzard White, Aqua Blue e Fusion Red.

Trovi tutte le info qui.

Moov_Now_casual

Moov_Now_sleep

Altri articoli

1 COMMENT

  1. Capisco. Ottimo. 6 mesi poi!! E cosa si vuole di più?! Il punto è: un iPhone, oggi, con il BT attivo, tra l’altro, e col GPS che fa da tracking, quante ore dura per poter effettuare il tracciamento di una gara da 3, 4, 5 o 6 ore? Per il resto è un ottimo gingillo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...