Mizuno Wave Hitogami 2: il ritorno degli uomini divini

Comodità
10
Estetica
7
Calzata
9
Tomaia
8
Suola
9
Peso Percepito
10
Supporto
7
Rapporto Qualità/Prezzo
9

Articoli correlati

New Balance 1080 v10: evoluzione e rivoluzione

Tanta nuova tecnologia nella nuova versione delle New Balance 1080. Le abbiamo provate ed ecco come vanno, tra nuova tomaia e nuova ammortizzazione.

New Balance Fresh Foam Hierro v5, Il fascino intramontabile di Boston

Paco ha provato le New Balance Hierro 5, le nuove scarpe da trail dell'azienda statunitense. Ed ecco cosa ne pensa.

Le scarpe più amate del 2019

Il 2019 non è stato affatto parco in termini di novità. Non ci sono state rivoluzioni o meglio: quelle del passato sono arrivate a maturazione e hanno permesso di abbattere record imbattuti da decenni

Le scarpe veloci, secondo Nike

La recensione dei due modelli Nike dedicati alla velocità: Vaporfly NEXT% e Pegasus Turbo 2 (anche in versione Shield). Un'intersuola in comune e moltissime differenze.
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 3 minutiPur essendo le scarpe degli uomini divini (questo il significato del loro nome) le Mizuno Wave Hitogami si reincarnano nella versione 2 ma restano praticamente identiche alla versione 1. E per fortuna, dico io, perché quella versione era totale, cosmica, stupenda. Si capisce che le ho amate? L’ho anche scritto, per essere chiari.

Le Mizuno sono sempre state scarpe molto particolari: le riconosci per certi dettagli, tipo la conchiglia del tallone stondata che curva e si raccorda con la suola, tipo le colorazioni, tipo la suola con il sistema Wave. Ci sono auto e poi ci sono Lamborghini o Porsche o Aston Martin. Le Mizuno sono un po’ così: esagerate, esuberanti, con una personalità ben definita. Una personalità forte può attrarti o respingerti ma non ti sarà mai indifferente.
Se però ti capita di entrare in sintonia con un carattere particolare, succede qualcosa di magico: sei nel tuo elemento, trovi l’armonia.

Quando le indossi e ci cammini, le Hitogami sono chiaramente delle Mizuno: hanno certe durezze – specie nel tallone – e quel suono particolare quando calpesti l’asfalto. Quando le calzi potresti essere bendato ma le riconosceresti: sono loro, anche solo per il suono che fanno camminandoci dentro.

Questo carattere apparentemente spigoloso diventa invece accomodante e piacevolissimo quando ci corri: le Hitogami cambiano improvvisamente appena acceleri e per un buon motivo: sono felici perché le hai portate a correre.

Morbide e reattive

Mizuno_Wave_Hitogami_02

È sorprendente anche trovare come una scarpa con così poca ammortizzazione (pochi cm) diventi morbida correndoci. Ma mantenendo una grande reattività e restando veloce. Merito del drop molto contenuto, della soletta rimovibile Insock e del battistrada scolpito sapientemente in modo da favorire la flessione naturale della suola/intersuola e merito infine della mescola U4ic (l’acronimo di “Euphoric”, un brevetto Mizuno).
Il tutto in 220 grammi di peso, che sembrano in verità ancora meno.

Per chi sono?

Le Hitogami 2 ti rendono un essere divino? Non credo, però sono perfette per gli allenamenti brevi e veloci del runner non leggero e altrettanto per i lunghi/lunghissimi (e anche le maratone) per quello leggero e veloce.

Mizuno_Wave_Hitogami_01
Che tu sia magro o un po’ sovrappeso, c’è sempre un buon motivo per usare anche una scarpa molto leggera: alleni meglio il piede e lo abitui a non sentirsi sempre troppo supportato dalla scarpa troppo protettiva e quindi a scaricarsi. Basta alternare gli allenamenti, usando una scarpa protettiva per i lunghi e lavorando più sulla qualità nei corti con una scarpa più leggera e destrutturata.

Non so come ci si senta ad essere divini ma so per certo che con le Wave Hitogami si corre da dio.

Trovi le Hitogami in rete a prezzi variabili da 70 a 90€.

Mizuno_Wave_Hitogami_03

Altri articoli

1 COMMENT

  1. Ciao Martino! Fantastica recensione, mi hai quasi convinto..Ho solo alcuni interrogativi, spero tu possa darmi risposte! Quanto pensi che durino le Hitogami? Mi spiego, pensi che possano sopravvivere ad un anno – due di allenamento bisettimanale? E, secondo, adesso peso 74 kg (con peso forma 71) sono troppo pesante, considerando che le hitogami sono di fascia A2?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

La bici nell’Ironman

Per molti versi, la prestazione in un ironman si decide nella frazione in bici. Ecco come affrontarla, pianificarla e gestirla al meglio.

Correre con il caldo

Se non vuoi rinunciare a correre anche d'estate e col caldo, almeno fallo seguendo i consigli di RunLovers.