La semplicità e l’energia

Torta di Frolla e Riso dal sapore antico

Tempo di lettura: 2 minutiFarina, burro, uova, latte, riso, zucchero e limone. Una torta dal sapore antico. Ingredienti semplici di una volta capaci di catapultarti a casa di nonna e mamma. Quando la crostata fatta in casa era una festa e ritrovarsi intorno a un tavolo era gioia pura.

Perfetta per la prima colazione o merenda. Questi zuccheri verranno assorbiti nel flusso sanguigno appena ingeriti e convertiti in glucosio trasformandosi in energia di pronto utilizzo;  tanto che ti alzerai da quella sedia scattante come una gazzella e comincerai a correre velocissimamente.

Andrà così. Lo so. Nelle cose -come nelle corse- semplici e poco complicate si trova tutto. A volte anche se stessi.

cop2

Torta di Riso di Luisanna Messeri, grandissima -e vera- cuoca nonché donna che adoro.

Ingredienti per la frolla:

300 grammi di farina, 130 grammi di zucchero a velo, 170 grammi di burro a temperatura ambiente, 3 tuorli, 1 limone, 1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno:

250 grammi di riso originario, 2 uova, 1 litro di latte fresco intero, 3 cucchiai di zucchero semolato, qualche pezzetto di arancia candita, 1 stecca di vaniglia (facoltativa).

Prepara la frolla: mescola la farina setacciata, un pizzico di sale e il burro. Aggiungi i tuorli, la scorza di limone grattugiata e lo zucchro. Lavora pochissimo gli ingredienti. Fai una palla e avvolgila nella pellicola. Lascia riposare almeno un’ora in frigo. Intanto cuoci il riso nel latte che hai riscaldato con la bacca di vaniglia e incisa (e che toglierai, chiaramente). Cuoci a famma bassa fino a che il latte si è ritirato e il riso lo ha assorbito. Levalo dal fuoco. Aggiungi lo zucchero e l’arancia candita. Mescola per bene. Fai intiepidire e poi amalgama anche le uova. Accendi il forno a 180.

Riprendi la pasta frolla e con il matterello e tra due fogli di carta da forno stendila dello spessore di mezzo centimetro. Tagliane un cerchio e sistemala nella teglia. Togli la carta di sopra e pressa bene i bordi tagliando l’avanzo con il coltello. Riempi con il composto di riso e con l’altro foglia di frolla rimasta ricava tante strisce che poggerai sopra fino a quasi ricoprire il tutto. Decora come preferisci. Inforna e cuoci per un’ora. Quando sarà fredda spolvera con abbondante zucchero a velo.

Avatar
Iaia Guardohttp://www.maghetta.it
Si dice che, all'inizio, Lewis Carroll avesse scelto lei e che il romanzo si intitolasse Maghetta nel Paese delle Meraviglie ma lei, volendo rimanere nell'ombra per continuare i suoi progetti di conquista del mondo, rifiutò la parte di protagonista per lasciarla ad Alice. Dalle pendici dell'Etna, Maghetta cucina, fotografa, disegna e continua a progettare la conquista del mondo; infatti le sue giornate durano circa 144 ore (12 al quadrato). Per reggere questi ritmi infernali corre tutti i giorni almeno per un'ora, poteva essere altrimenti? È figlia di un grande maratoneta. Ha pubblicato per Mondadori scalando le classifiche e donando alla Ricerca per il Cancro il suo ricavato. Continua a scrivere, disegnare, cucinare, fotografare inarrestabilmente.

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.