La playlist dei 180 passi al minuto

Articoli correlati

RunLovers Back to 2000

Nel 2000 avevamo 20 anni di meno e qualcuno di voi non era ancora nato. Nel 2000 la musica non era poi tanto diversa da oggi. Nel 2000 ascoltavamo questa musica

La playlist della primestate

Quest'anno la primavera è stata un po' strana, quindi abbiamo pensato di festeggiarla unendola all'estate. Con i più successi del momento!

La Playlist delle Nostre Serie TV preferite

Basta sentire qualche nota e ti si accende in testa una memoria: è quella delle serie TV che hai amato. Ecco quelle che preferiamo (e preferisci)

RunLovers The Lyrics: la playlist delle canzoni con i testi più belli

Il filo conduttore di questa playlist è la qualità dei testi delle sue tracce. Come già successo, l'abbiamo fatta assieme a voi, durante una live di questa lunga quarantena. Grazie ancora!
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: < 1 minutoTra gli elementi che ti fanno correre bene, uno dei principali è la frequenza dei passi. Infatti, se corri a 180 passi la minuto, sei sicuro che stai facendo un buon ritmo e che il tuo punto d’appoggio è molto vicino alla base del tuo baricentro.

Cosa significa questo? Vuol dire che atterrerai nella parte centrale del piede, vuol dire che la fase di appoggio non avrà nessun rallentamento (se atterri di tallone davanti al baricentro, stai frenando) e quindi il tuo stile di corsa sarà più naturale ed efficiente. E poi tutti i pro runner corrono almeno a 180 passi al minuto e un motivo ci sarà, no?!

Ma come si fa ad avere un riferimento sulla frequenza? Ci sono tre metodi: i sensori, il metronomo e la musica. E siccome questa è una playlist, indovina quale ti stiamo proponendo?

Questa lista di 12 canzoni che Carlo ci ha inviato è molto variata e prevede una canzone di riscaldamento e una di defaticamento. Se anche tu vuoi inviarci la tua, puoi farlo da qui.

Buon ascolto!

I Don’t Believe – riscaldamento (165/170 ppm) – ROX

Hot Right Now (175ppm) – DJ Fresh ft. Rita Ora

Proud Mary Glee Cast Version (175ppm)

I Want It All (180 ppm) – Queen

Help – With Lyrics (180 ppm) – Beatles

2000 watts (180 ppm) – Michael Jackson

Objection (Tango) (180 ppm) – Shakira

Tusk (180 ppm) – Fleetwood Mac

https://www.youtube.com/watch?v=InjF8xj93LU

Say Goodbye (180 ppm) – Norah Jones

Guardian (180 ppm) – Alanis Morissette

Outta Control [HQ] (180 ppm) – Rebelution

You Can Leave Your Hat On (HD) (170/175 ppm) – Joe Cocker

[td_smart_list_end]

E se usi Spotify puoi ascoltarla direttamente a questo indirizzo.

- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

Come iscriversi alla NY City Marathon (virtuale)

Ecco come partecipare alla virtual race della NY CIty Marathon

Cose che non puoi fare a una maratona

Le regole sono regole e anche le maratone o le gare di corsa hanno le loro. Alcune condivisibili e altre che ti lasceranno un po’ così.

Una dieta particolare

Un limite di molte diete è quello di obbligare a pesare gli ingredienti. Questa è la testimonianza di chi ne ha provata una che non richiede quantità specifiche. E che (per lui) ha funzionato

È il momento giusto per cambiare allenamento

Il cambiamento a volte è inevitabile. L'importante è saperlo gestire. E chissà che non porti più benefici che altro.
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Come si allena la resistenza mentale?

Una buona prestazione fisica ha una potentissima componente mentale. Ecco cosa distingue i campioni dai buoni atleti. Ed ecco come puoi allenare la mente a essere resistente.

Stretching: sì o no?

Bisogna fare stretching? E se sì: prima o dopo la corsa? Proviamo a rispondere una volta per tutte.

Puoi correre se sei sovrappeso?

Si può correre se si è sovrappeso o obesi?