Il momento migliore per correre

Tempo di lettura: 2 minuti

Bando alle ciance e ai momenti di sconforto per il freddo-buio-nebbia-eruzionivucaniche, dicembre è inequivocabilmente il mese migliore per correre; sia per chi corre già da un po’, sia per chi ha appena iniziato, sia per chi vuole iniziare, sia per chi lo fa per dimagrire, sia per chi sta preparando gare. Insomma, a dicembre si corre ed è il momento perfetto.

Costruisci i tuoi obiettivi

Qualsiasi sia il tuo obiettivo, in questo momento puoi concentrarti per iniziare a costruirlo; puoi pianificare con cura – e per tempo – ogni tua mossa: piani d’allenamento, eventi a cui participare, momenti di pausa, dieta (nonostante le feste si avvicinino, ma ci torneremo tra poco) e – elemento più importante secondo me – hai quella meravigliosa sensazione di “prendere la rincorsa” per arrivare senza ansia ma con grande determinazione verso la meta che ti sei prefisso.

La cosa bella è che questa filosofia si adatta a qualunque necessità, fondamentalmente si tratta di fare i buoni propositi per il 2016, semplicemente farlo con il giusto anticipo.

Il segreto è la pianificazione

Ascolta lo zio, la cosa migliore da fare per arrivare al tuo obiettivo è scrivere – nero su bianco – una pianificazione precisa per i giorni, settimane, mesi che verranno. Ci potranno essere dei giorni in cui sarai molto motivato e darai di più senza rendertene conto e altri in cui “oggi è proprio una giornata no”, ed è in questi momenti in cui “La Lista” ti sarà utilissima.

Sullo stesso argomento:
Fare il pane

Partiamo dall’inizio: fatti un regalo di Natale anticipato e comprati un quaderno per gli appunti, una moleskine o un blocco da 60 centesimi – non importa -, ciò che conta è avere un blocco su cui scriverai ciò che devi fare e appuntarti come l’hai fatto.

La lista per fare la lista

Le liste (è un dato di fatto) ci semplificano la vita, pensa a cosa voglia dire andare al supermercato sapendo cosa prendere o, magari, affamato senza un’idea precisa. Nel primo caso farai le cose per bene, nel secondo probabilmente uscirai dalle casse dopo aver comprato la metà dei prodotti in vendita, anche di marche che non avevi idea esistessero. Quindi, ecco cinque punti da seguire per creare al lista che ti guiderà nel 2016.

UNO.
Poniti obiettivi precisi (e per te raggiungibili). E tienili fissi per tutto il prossimo anno: sono i tuoi sogni e vanno raggiunti.

DUE.
Decidi in quali giorni ti allenerai e in quali riposerai. Cerca di non strafare perché, saltare troppe sessioni di allenamento, può essere deleterio sia atleticamente che sul piano della motivazione.

TRE.
Crea (o fa’ preparare al tuo allenatore) un piano d’allenamento specifico per aggiungere i tuoi obiettivi nei tempi che ti sei prefisso.

QUATTRO.
Scrivi il programma nel tuo “quadernetto” dedicando mezza facciata a ogni allenamento. Ti servirà

Sullo stesso argomento:
Mente sana in corpo allenato

CINQUE.
Appunta, al termine di ogni allenamento, i tempi, le sensazioni, la musica che hai ascoltato, le persone che hai incontrato. Allega qualche foto se puoi. I dettagli. Questo ti servirà moltissimo; sia per vedere i tuoi progressi che per trovare la motivazione nelle giornate (che ci saranno) in cui non vorrai uscire.

E tutto questo va fatto a dicembre. Perché è proprio ora il momento in cui hai tutto il tempo necessario per arrivare dove vuoi.

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

3 COMMENTI

  1. Pianifico facendo prima dei numeri: 60 x 120 x 167 x 30 = cosa significa? Che a 60 anni, pesando 120 kg ed essendo alto 167 cm ho deciso di iniziare a correre almeno 30 minuti al giorno – Mi sono procurato il necessario per non gelare e quanto ci vuole per essere determinati ma con gioia – Ho pensato ad un Personal Trainer al fianco ma ho avuto l’adesione di mia moglie e di mio figlio che sono snelli ed atletici – Sono determinato con entusiasmo per la prima volta a correre (cosa che ho sempre odiato!) e non vedo l’ora di iniziare … domani !!! E scopro questo sito che mi ha acceso ancora di più l’entusiasmo per costruire il mondo intorno al correre per essere sani. Vedremo … vedremo! Grazie

  2. Parti piano Alessandro, inizia con calma e progredisci lentamente. Infortunarsi adesso a 60 anni, pesando 120kg ed essendo alto 167 potrebbe essere la cosa che ti terrà lontano dalla corsa per sempre.

  3. Per me invece,il momento migliore per iniziare a correre e settembre-ottobre.Si può godere di bellissime giornate,e non fà nè caldo nè freddo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.