Scassatissimi: il dopo maratona di New York

Della maratona di New York sappiamo praticamente tutto: chi ha vinto, chi ha perso, in quanti hanno corso.
Ma cosa succede dopo non lo documentano in molti. Parliamo di chi dopo torna a casa, prendendo la metro (e dovendo quindi scendere le scale per arrivarci) o semplicemente camminando. Non sembrano di certo atletici e scattanti come pochi minuti prima, anzi: sembrano un esercito di zombie.
Ma zombie pacifici: talmente stremati che non tenterebbero mai di azzannarti :)

 

Sullo stesso argomento:
È da pazzi non sognare
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

3 COMMENTI

  1. Simpatico video. Comunque molto meglio loro degli sfondatoni di un dopo rave. Almeno i nostri, passata la zoppia, fra qualche giorno saranno di nuovo allegri e scattanti come prima. E senza danni cerebrali…

  2. Ahahah!!! Però detto sinceramente, a me questo video mi trasmette la voglia di partecipare e la soddisfazione dell’aver partecipato ad una maratona…..

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.