Principi. E non solo quelli azzurri

Articoli correlati

Come quando fuori piove

Se non hai mai corso sotto alla pioggia, dovresti leggere l'esperienza di Alessandra. Se invece l'hai già fatto, dovresti leggerla lo stesso. :)

Sei chilometri, metro più – metro meno

Sei chilometri, metro più – metro meno. Da via di San Vitale con i suoi sanpietrini all’ex Dogana di San Lorenzo, percorrendo strade e...

The Queen of Rome

Un nuovo spazio, una nuova avventura, un nuovo evento per la nostra amica (e fashion blogger) Alessandra Airò
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: 2 minutiLa nostra amica Alessandra Airò continua la preparazione per la WeRunRom del 31 dicembre e ci racconta il suo percorso nella sua originalissima maniera. Un contributo che racconta di come la corsa sia l’inizio di “qualcos’altro”, nel quale moltissimi (e moltissime si riconosceranno). Ma lasciamo la parola a lei…


In principio era la corsa.

Anzi, a dire il vero in principio non era nemmeno quella. Io che nonostante anni di agonismo non mi ero mai fatta contagiare – o convincere che dir si voglia – da quella tenacia intrisa di sudore. O comunque non più di quanto fosse strettamente  richiesto dall’allenamento.

Comunque.

In principio era la corsa. Saltuaria. Scordinata. Stanca. Trascinata. Affannata. Una tantum. E poi sempre più spesso. Obbligandosi ma mai fino in fondo perché da qualche parte – dimenticata in qualche muscolo fosse anche solo quello del cuore – la voglia c’era. Quel farlo in maniera quasi costante. Io che mi annoio anche di me stessa ma a quanto pare ancora non ne ho abbastanza di sgambettare. In principio era la corsa e null’altro. Come poi abbia fatto a ritrovarmi un martedì sera di dicembre di quelli che avrei dovuto impegnare perdendo tempo e pazienza con i regali di Natale stesa su un tappetino – ombelico in dentro gambe dritte talloni alti spalle abbassate e magari anche sguardo sorridente – a rassodare i glutei circondata da amiche che mentre si saltella – perché il ritmo non devi perderlo mai e non ti azzardare a bere che fa volgare e mancano sempre ancora quindici secondi alla fine dell’esercizio – boccheggiano con te sulle note di Beyonce ma il fiato per scambiare due parole e una risata lo trovano sempre non è dato saperlo.

Ma a dire il vero non mi interessa troppo nemmeno scoprirlo. Perché la verità è che a volte le cose cambiano. E a volte a cambiare siamo noi. E può essere la corsa – una serie di addominali o un amore poco importa – a farci riscoprire più tenaci. Più pazienti. Più caparbi. Più testardi. Più ambiziosi. Più liberi. Più forti. O semplicemente più tonici.

#NTC Nike – per scoprire gli appuntamenti in programma e allenarti (cantando e ridendo con noi) consulta il calendario delle lezioni qui.

NTC-Rebel-Night_02

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.

Saucony Ride 13: correre in prima classe

Ammortizzate e confortevoli, grazie all'intersuola in PWRRUN e all'equilibrio, le Saucony Ride 13 sono perfette anche per le corse più lunghe

Nike Air Zoom Tempo NEXT%: ammortizzazione e propulsione

La famiglia NEXT% di Nike si allarga con l'arrivo delle tempo. Pensate per allenamenti veloci e gare, nascono per essere veloci, propulsive e ammortizzate.

Le donne sono sempre più veloci e resistenti

La biologia ci insegna che il corpo maschile prevale su quello femminile. Ma fino a un certo punto (o a una certa distanza)

Topo Athletic Ultrafly 3, e corri sui binari

Le Topo Ultrafly 3 hanno qualcosa che non tutte le scarpe da running hanno: l'equilibrio

La prova del Miglio Magico

C'è un metodo semplice per capire esattamente quale sarà la tua andatura in gara. Per conoscerlo devi correre il Magico Miglio, ma non è niente di mistico!

Scelti dalla redazione

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

6 consigli per correre al mattino presto

Non è facile svegliarsi presto al mattino e correre. Ma se segui questi consigli è più facile.