Nonsolorunning: allenare in palestra muscoli sconosciuti

Articoli correlati

Facce da We Own The Night

La We Own The Night di Milano raccontata con le nostre immagini e i volti di chi l'ha vissuta metro dopo metro.

La quiete prima della “tempesta”

Tutto ciò che voglio è un po' di relax... prima della gara!

All’Accademia del Mangiare Giusto

Per correre bene bisogna mangiare bene. Per mangiare bene bisogna studiare. Dove? All'Accademia del Panino Giusto!

Yoga time!

Cosa serve per correre meglio? Equilibrio. Cosa ti dà equilibrio? Lo yoga!
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: 4 minutiAllenarsi per la We Own The Night non significa solo correre: ci si può preparare anche muovendo muscoli che non pensavi nemmeno di avere, sotto la guida attenta (e spietata ;) di chi ti aiuta a preparare il tuo corpo allo sforzo. Ma sempre in maniera divertente e coinvolgente.
Questa settimana le ragazze della Runiversity non hanno solo corso ma hanno integrato i normali allenamenti con una sessione di NTC: con la musica diffusa dal potentissimo Bose SoundLink MiniBluetooth e i movimenti impartiti dal coach Daniel al Nike Store di Porta Nuova c’hanno dato dentro: esercizi a corpo libero, flessioni, affondi, salti in lungo. Sempre usando il loro solo corpo per farlo.

Prepararsi alla We Own The Night quindi non significa solo correre: si può anche allenarsi in palestra, nuotare o andare in bici (o quello che ti viene in mente). Tu come vari il tuo allenamento? E soprattutto: ti sei già iscritta? Vieni a correrla con noi!

CLICCA QUI PER SCOPRIRE LA WE OWN THE NIGHT

IMG_0234

Eleonora è tranquilla…

Ricordo i miei passi leggiadri, ben allineati, regolari, sì ,è solo un ricordo appunto. Siamo noi 5, accompagnate da un gruppo di donne super ganze contro un armadio di uomo che ci incita a dare il massimo e non mollare nonostante la fatica. Riesce decisamente nel suo intento di distruggermi. Lo sforzo continuo e intenso, quei minuti interminabili, il sudore e il calore che mi sentivo addosso: è stata una soddisfazione essere riuscita a resistere. Sembrava un addestramento per militari e invece si trattava di donne con una grande tenacia che dopo una giornata di lavoro avevano ancora voglia di dimostrare a se stesse che ce la potevano fare. Era la prima volta in cui riuscivo a portare a termine un’intera sessione di NTC. Si respirava aria di competizione (si sa come siamo noi donne…) ma anche di aggregazione e sostegno!

Alessandra scopre nuovi limiti…

Pensavo anche, dopo un anno di corsa, di avere muscoli abbastanza allenati e forti. Poi ho provato l’NTC e le mie certezze sono crollate. Gli esercizi sono complementari rispetto alla corsa, permettono di rinforzare i muscoli e, a allo stesso tempo, di divertirsi a tempo di musica: dopo 10 minuti di stretching è iniziato il vero allenamento composto da squat, affondi, addominali e flessioni. Sono partita gasatissima, riuscivo ad andare a tempo e mi concentravo su tutti i movimenti; poi ho realizzato che non sarei riuscita a fare un’ora intera così, infatti man mano il mio ritmo diminuiva in maniera inversamente proporzionale rispetto al sudore. Come sempre gli esercizi in gruppo sono un forte incentivo per non abbandonare: le attività singole si alternavano a quelle di coppia e mi incoraggiava vedere che non ero la sola a faticare. Durante il training mi sono resa conto di quanto non fossi resistente come pensavo (come si impara anche con la corsa), ma anche di quanto tutto il mio corpo abbia lavorato in una sola ora con degli esercizi semplici ma efficaci.

IMG_0296

Chiara è spremuta come un limone

Si inizia! Un primo riscaldamento leggero per proseguire con esercizi più intensi. Le mie guance, come sempre, iniziano a diventare rosso pomodoro, le gambe acquistano energia e il ritmo della playlist di Daniel batte nel cuore; ora… nonostante la fatica, come si fa a fermarsi?! C’è una tale grinta in noi che riusciamo ad andare quasi tutte in sincero! Un leggero stretching per rilassare i muscoli, qualche foto di gruppo e un’altra giornata con Nike è finita!

IMG_0207

Claudia è diligente

Abbiamo iniziato con il riscaldamento (viene chiamato così ma, in realtà, è intenso tanto quanto il vero allenamento) e poi abbiamo affrontato vari esercizi di potenziamento muscolare. Beh a cosa servono gli amici se non a sostenerti? Per tutto il tempo noi ragazze ci siamo sostenute a vicenda… un po’ di sudore… qualche risata… ed ecco che il divertimento è assicurato (esattamente come con la corsa, no?!)! La cosa più bella di questo allenamento è che aiuta molto il corpo per sostenere al meglio una futura corsa e scolpisce ogni parte del corpo, il che non guasta ;)

Ma la cosa ancora più bella è lo yoga: è la seconda volta che lo pratico e ne sono rimasta affascinata! I movimenti lenti… la concentrazione tra corpo e mente ti rilassa moltissimo dopo un duro allenamento! E la We Own The Night si avvicina!!!

IMG_0130

IMG_0149

IMG_0087

IMG_0280

IMG_0305

IMG_0250

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang

Basta pancia! Ecco come farla diminuire in poche mosse

Come diminuire la pancia? Con la triade: alimentazione, allenamento e recupero/riposo. E qualche accorgimento.

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

La bici nell’Ironman

Per molti versi, la prestazione in un ironman si decide nella frazione in bici. Ecco come affrontarla, pianificarla e gestirla al meglio.

Correre con il caldo

Se non vuoi rinunciare a correre anche d'estate e col caldo, almeno fallo seguendo i consigli di RunLovers.