Goditi il Natale

Articoli correlati

Scarpe per tutti

Una vostra domanda, magari anche tua che stai leggendo, ci ha dato lo spunto per questa puntata. Un ascoltatore ci ha chiesto di parlare...

Otto consigli per evitare i più comuni errori nella corsa

Ti piacciono le chacklist? Questa ti aiuterà a capire se hai fatto tutto quello che dovevi fare per goderti la corsa e tenerti alla lontana dagli infortuni

Dolore? Ecco alcuni rimedi naturali

Se hai dolori di lieve o gestibile entità e non vuoi prendere farmaci, ci sono diversi rimedi naturali o mentali che puoi usare

Si riesce a correre con la mascherina?

Si può correre con la mascherina? Ci abbiamo provato e...
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiArriva il Natale, arrivano le cene e i pranzi interminabili, i tortellini i pasticci di pesce le cassate i panettoni e ancora gli stufati i cotechini le lenticchie il torrone il bianco il rosso anche un po’ di passito perché no?
La gioia dei tuoi occhi e delle tue papille gustative è meritatissima ma metterà a dura prova il tuo fisico, abituato a mangiare normalmente molto meno. Ecco alcune regole per non trasformare il Natale in una devastazione fisica.

Prima regola: non castigarti

Come, parli di non devastarti e poi mi dici di non castigarmi?
Sì, hai letto bene. Anche nel festeggiare ci può essere moderazione ma senza dimenticare che si tratta comunque di una festa e che quindi è lecito deviare dalla regola: mangiare un po’ di più, bere un po’ di più, godere soprattutto nel trascorrere più tempo a tavola nel chiacchierare e nel ridere. Questo è lo spirito delle feste e molte ricerche dimostrano che dilatare il pasto e non ridurlo al solo atto meccanico del “masticare qualcosa” aiuta molto la salute. Quindi: non sentirti in colpa e mangia e bevi: qualche pasto sregolato non ti ucciderà di certo.

Seconda regola: preparati.

Anche per il pranzo di Natale (o la cena della Vigilia, a seconda di come festeggi) ci vuole una preparazione. Atletica, ovviamente :)
Puoi seguire i consigli che ti abbiamo dato qui, oppure prepararti decidendo di correre prima della cena. Avrai un duplice vantaggio: te la godrai di più e soprattutto con meno sensi di colpa. Se hai finito di comprare i regali e se non hai altri impegni, il giorno della Vigilia o di Natale anticipa i pranzi o le cene con una bella corsa: stimolerà l’appetito ma te lo farà affrontare a cuore più leggero. È più facile anticipare piuttosto che dire “Naaa, ci vado dopo”. Dopo sarai pieno, sonnolento e stanco. Probabilmente vorresti ma il tuo fisico ti implorerà di non farlo e avrà ragione: lo stai impegnando in un lavoro massacrante per digerire le 1500-2000 Kcal che hai ingurgitato in un colpo solo. Semplicemente non avrà forze da spendere a far altro. Oppure sottoporlo a questo sforzo lo sfiancherà e potrà farti più male che bene.

Terza regola: festeggia il Natale

A Natale si sta in famiglia. Magari rivedi cugini o fratelli e sorelle che per mesi non hai visto perché vivete in città diverse. Proponigli di festeggiare in modo diverso: correndo assieme prima di sedervi a tavola. La corsa stimola la parola e avvicina e magari è una cosa che facevate da piccoli e non avete più rifatto. Ritorna un po’ bambino per un giorno e condividilo con chi ami. E poi tutti a tavola: magari limitando i bis, ma mangiando proprio tutto. Natale viene una volta all’anno: fatti un regalo e goditelo senza sentirti in colpa.

E auguri da RunLovers :)

(Photo credits from Flickr by N i c o l a)

 

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

La corsa fa male alle ginocchia?

Hai male alle ginocchia? Colpa tua che corri! E invece no: non è detto e la corsa potrebbe essere l'ultimo problema

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Brooks Adrenaline GTS 20, la stabilità è comodissima

La ricerca dell'equlibrio e della leggerezza in un tutto armonico: ecco le Brooks Adrenaline GTS 20

Si farà la maratona di New York?

Il sindaco Bill de Blasio, comprensibilmente, dà risposte evasive

Forse non tutti sanno che, running edition

Una serie di notizie e curiosità gustose e spassosissime tanto quanto inutili, ma non si può mica essere sempre seri, no?

U pani cunzatu (il pane condito siciliano)

U pani cunzatu, il pane condito della tradizione siciliana incredibilmente buono. Una preparazione povera diventata un'istituzione.

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Scelti dalla redazione

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.

Come scegliere il portacellulare per correre

Il cellulare è ormai un accessorio indispensabile per i runner: da chi lo utilizza per monitorare i propri progressi a chi non rinuncerebbe mai...

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.