Fitbit Surge, e se uno smartwatch non costasse 2 miliardi?

Articoli correlati

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Si farà la maratona di New York?

Il sindaco Bill de Blasio, comprensibilmente, dà risposte evasive

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiDa questo assunto devono essere partiti quelli di Fitbit nel creare Surge: metterci tutte le funzioni che altri smartwatch hanno, ma senza per questo farlo pagare milioni di euro. Fitbit Surge è infatti GPS, tiene conto quindi delle tue andature, distanze, passi ecc.

Quel qualcosa in più.

Dai pochi dettagli che sono trapelati si sa che ha un lettore di battito cardiaco integrato, che il design è molto simile a quello di altri device di Fitbit ma soprattutto che permette di ricevere notifiche di messaggi ricevuti sul cellulare e che permette di fare chiamate (l’effetto Supercar è sempre dietro l’angolo), oltre a controllare la musica sul tuo cellulare, il tutto attraverso il suo touchscreen.

E quel qualcosa in meno.

E non parliamo di caratteristiche (quelle sembra averle tutte e in abbondanza): parliamo di 2 cose che ha in meno e che potrebbero rivelarsi un suo punto di forza: ha un display a toni di grigio (quindi consuma molta meno energia e la batteria dura di più – secondo Fitbit addirittura una settimana. Considera che attualmente quasi tutti gli smartwatch dopo un giorno sono scarichi, alcuni anche meno se usati intensivamente o per lunghi allenamenti).

E soprattutto il prezzo: meno della concorrenza, molto meno. Si dice, si mormora, si vocifera che costerà 250$, cioè probabilmente 250€ secondo la consueta conversione.

Non resta che aspettare.

Fitbit_Surge_01 Fitbit_Surge_02 Fitbit_Surge_03 Fitbit_Surge_04 Fitbit_Surge_05

 

 

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

Economia di corsa: l’importanza del gesto e della tecnica

È il modo migliore per andare più veloce e con meno fatica e si riassume in un solo concetto: migliorare l'economia di corsa.

Quando sei andato fuorisoglia?

Andare fuorisoglia significa uscire dalla tua zona comfort. In questa puntata raccontiamo quando ci è capitato e ti chiediamo di raccontarci quando è successo a te

La corsa fa male alle ginocchia?

Hai male alle ginocchia? Colpa tua che corri! E invece no: non è detto e la corsa potrebbe essere l'ultimo problema

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Scelti dalla redazione

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.

Come scegliere il portacellulare per correre

Il cellulare è ormai un accessorio indispensabile per i runner: da chi lo utilizza per monitorare i propri progressi a chi non rinuncerebbe mai...

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.