Anteprima Adidas Pure Boost

Tempo di lettura: 3 minuti

Il brief di Adidas deve essere stato un po’ questo: una scarpa che utilizza lo stato dell’arte della tecnologia, che è performante e bella. E da indossare, non da calzare per correre e basta. Da esibire, perché sta bene con ogni outfit. L’ha consegnato non ad uno ma a ben 3 centri stile diversi: Sport Performance, Y-3 and Originals, ossia la sua anima più tecnica, quella fashion (Y-3 è nata dalla collaborazione con il giapponese Johji Yamamoto) e il suo laboratorio di lifestyle e streetwear Adidas Originals.

Svolgimento

Il risultato è Pure Boost, cioè la rivoluzionaria suola Boost all’ennesima potenza, più una tomaia dal design minimal, ricercato e, semplicemente, molto molto bello. 328837

James Carnes, il global creative director di Adidas, descrive Pure Boost come una tomaia leggerissima montata sulla suola più performante del mondo in maniera così armoniosa da essere abbinabile a qualsiasi outfit.

328836

Un guanto ammortizzato

La tomaia seamless (senza cuciture) evita qualsiasi attrito fra il piede e la scarpa e il tallone morbido in TIRRENINA – un materiale ottenuto senza l’utilizzo di solventi e quindi molto ecologico – garantiscono un fit perfetto.
Per il tuo outfit o per la tua corsa, indistintamente.

Le Adidas Pure Boost saranno disponibili negli US dal 14 maggio su adidas.com, nei negozi Sdidas Sport Performance in esclusiva da Footlocker. Non sono stati ancora comunicati i prezzi e la disponibilità in Italia. Il prezzo US è di 120$.

Sullo stesso argomento:
ASICS GEL-KAYANO 25: un quarto di secolo di stabilità

328839 328829 328828 328826 328824 328823 328822 328821 328818 328817

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.