A rotta di collo – Kilian Jornet Burgada scende dal Cervino

Tempo di lettura: 1 minuto

Kilian Jornet Burgada non conosce evidentemente la gravità terrestre. Basta vedere come è sceso dal Cervino il 21 agosto del 2013 per arrivare a stabilire il nuovo record mondiale di ascesa e discesa della vetta: 2:52:02, battendo il precedente (imbattuto dal 1995) di Bruno Brunod di 3:14:44.

Ci piace immaginare che in quella discesa a rotta di collo degli stambecchi lo guardassero allucinati pensando “Ma questo vuole ammazzarsi?”. Davvero un prodigio di stabilità e controllo, il tutto a velocità semplicemente A-L-L-U-C-I-N-A-N-T-E.

Sullo stesso argomento:
La via del Shugendō
CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

2 COMMENTI

  1. ma il video c’era il giorno dopo che lui aveva fatto la discesa! (sempre impresisonante come la prima volta ovvio), speravo in un qualcosa di nuovo e percio’ scrivo: altri video dell’impresa? ne hai visti? se ne trovano in rete?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.