Un lato B…ellissimo in 5 esercizi

Tranquilli, non sarà il tradizionale post sul sedere di [inserire qui un nome a caso di attrice/attore/modella/modello/sportivi/cantanti o qualunque altra celebrità]. Certo, è indiscusso che la corsa rende più sodo il nostro dovenonbatteilsole ma non è soltanto una questione estetica: dei glutei tonici ottimizzano la nostra corsa e – cosa ancora più importante – tengono lontani gli infortuni.

Gli esercizi sono pochi e semplici e possono essere fatti in poco tempo.

Esercizio 1. Hip Hikes

Salire con un piede su un gradino o uno step. Mantenendo la gamba di appoggio tesa (non piegare il ginocchio), partire con i fianchi allineati. Muovere quindi il lato “libero” alzando e abbassando il fianco. O, più semplicemente, fate come nel video qui sotto.

Esercizio 2. Single Leg Deadlift

Il video è molto chiaro e i pesi sono facoltativi. L’importante è che schiena e gamba in movimento facciano un’unica linea.

Esercizio 3. Lunge Stretch

Non è un esercizio di potenziamento bensì di stretching (lo sapete quant’è importante, vero? Ripassate qui se avete dei vuoti di memoria). In questo caso l’attenzione va posta sulla gamba frontale che deve fare un angolo retto con il terreno. La gamba posteriore va allungata ma dev’essere sempre in posizione di comfort (non è necessario rimanga tesa come nel video).

Esercizio 4. Chair Squat / Single-Leg Squat

Entrambi esercizi molto semplici che migliorano l’efficienza muscolare. Incredibile che ci si possa allenare sedendosi sulla sedia. Basta farlo bene!

Sullo stesso argomento:
Correre con il freddo

Esercizio 5. Side-Lying Leg Lift

Teniamoci la parte difficile per la fine dell’allenamento. Anche questo esercizio è molto semplice da svolgere: stesi su un fianco, si solleva la gamba superiore e poi la si abbassa, senza piegare le ginocchia. È tanto semplice quanto faticoso ma, fortunatamente, è anche molto efficace.

 

Pochi esercizi, estremamente semplici che possono essere fatti anche al mattino prima di andare in ufficio. Inoltre, se poi volete aggiungere anche un plank orizzontale e uno laterale (li trovate qui), avrete fatto core stability in meno di mezz’ora al giorno. Non ci vuole molto per avere un sedere sodo e allontanare gli infortuni che possono nascere da una cattiva postura. No?!

(credits immagine principale: ©iStockphoto.com/PeskyMonkey)

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.