Quando inizi a fare sul serio fai la tua prima competitiva ;)

Articoli correlati

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

Io corro qui

Io corro qui è l'hashtag ufficiale di RunLovers. Nel tempo si è trasformato in qualcosa di più grande: un modo di correre, fermarsi e condividere. Ecco alcune delle vostre meravigliose foto.

Io corro qui

Io corro qui è l'hashtag ufficiale di RunLovers. Nel tempo si è trasformato in qualcosa di più grande: un modo di correre, fermarsi e condividere. Ecco alcune delle vostre meravigliose foto.

Io corro qui

Io corro qui è l'hashtag ufficiale di RunLovers. Nel tempo si è trasformato in qualcosa di più grande: un modo di correre, fermarsi e condividere. Ecco alcune delle vostre meravigliose foto.

Tempo di lettura: 3 minuti

Per quanto suoni comunque piuttosto fighetto rispondere a volte la domenica alla domanda “che hai fatto stamattina?” Con un “Ho corso una non competitiva di 5 km!” perché ammettiamolo… I complimenti e il classico “ma come hai fatto, io non sarei capace” ci piace sentirlo ribadire…. Ebbene correre una competitiva aumenta ancora di più questo “autocelebrarsi”!!
Partiamo con ordine:

  1. in fila per il ritiro del pettorale guardi con aria di superiorità i non competitivi (tu hai una fila a parte) e una volta ritirato sfoggi orgogliosamente il retro del pettorale per mostrare a tutti che hai il chep! Poi lo attacchi sulla maglia e sfoggi con orgoglio il numero mille e qualcosa su oltre 4000
  2. ti vestì da runner, e in alcuni casi se ti sentì proprio forte eviti di indossare la maglietta della manifestazione o evento in questione… Ti farebbe sudare e ostacolerebbe la corsa perché come si sa i runner sono secchi secchi e le maglie taglia XxL così van bene a tutti (prima o poi mi devono trovare il signor xxL che si è mai presentato per correre…)
  3. fai riscaldamento, un po’ a caso corricchiando a zig zag tra la folla ma ti sentì in dovere di farlo… Sei un competitivo ora! Ogni momento in cui stai fermo a parlare con qualcuno o in attesa ti prendi la caviglia e fai stretching al quadricipite
  4. Ti avvii alla partenza entri nella zona a te riservata cercando di farti vedere dal maggior numero possibile di non competitivi dietro di te… Tanto per farli rosicare un po’….
  5. poi ti giri verso i tuoi avversari e… Mamma aiutoooooo ho paura!! Tutti agguerritissimi! Altro che tecnici…. Questi corrono in mutande e scarpe per essere più leggeri… Intravedi pettorali a 2 cifre… E tu che ti sentivi figo ad averlo a 4…
  6. scopri che ci sono persone che conosci e iniziano a farti domande e proposte di correrla assieme… panico!!! Io personalmente avevo già accettato di provare a farmi dare il ritmo da un amico del We Run Rome a 4,30… Tentativo piuttosto inverosimile se non per i primi 2 km a mio giudizio!
  7. Sparo e si parte… O almeno così si fa per dire! 10 secondi fermi sul posto a smaltire gente… Primo km e mezzo per riuscire a smettere di prendere il ritmo del tipo davanti e avere spazio per muovere le braccia, secondo km per farsi prendere dall’ansia perché avrei dovuto recuperare il tempo perso, terzo km salita…nooooo, quarto km discesa il mio amico consiglia di sciogliere le gambe e a fine discesa di andare se me la sentivo… Io mi sentivo già oltre il massimo!! Quarto km mi distanzio un po’ dal gruppetto e iniziò a guardarmi attorno per evitare l impulso di controllare il passo/tempo/lunghezza (non il cuore perché la fascia cardio se ne stava serenamente a casuccia), quinto km ho iniziato a maledire di conoscere la città perché sapevo ci aspettasse una salitina, ho iniziato a maledire l’idea di lavare la fascia cardio perché non potevo controllare che il mio cuore non uscisse dalle orecchie, ho maledetto la maglietta che faceva effetto vela controvento… Ma ho iniziato a pensare “Eppure ce la sto facendo! È incredibile!” Avevo l’immagine di me 2 anni prima, immagine che mai avrebbe potuto rispecchiare tutto questo
  8. arrivi al traguardo e fa bip!… Devi solo capire quale è il tuo… Ma vedere il tabellone e notare che non c’è calca rispetto a come era la situazione in partenza… È davvero entusiasmante…

Ero sfinita, avevo dato tutto ma che soddisfazione leggere quel numero tanto basso per me sul tempo! Che bello poter avviarsi al ristoro senza fare coda per prendere da bere… Soddisfacente pensare che avevo battuto davvero i miei limiti!
Poi esce la classifica… Io non gli ho dato importanza, il mio amico 24 ore dopo mi consiglia di andarla a vedere… Dodicesima di categoria!! Sempre più pazzesco!!
E dopo tutto ciò è scattata una molla o meglio una voglia… Voglio allenarmi!! Voglio vivere altri mille momenti così!! La cosa più bella è pensare che a correre ci si può allenare sempre e comunque! Di gare c’è ne sono in continuo adatte a tutti e di tutti i tipi!! Che sport facile e aperto a tutti i livelli!!

Previous articleRun Milano, Run!
Next articleRicomincio da .. sei
- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Le scarpe per migliorare il proprio Personal Best

Ci sono delle scarpe nate per farci andare più veloci e battere il nostro personal best. Ecco la nostra selezione in vista della Deejay Ten!

Gli atleti pro si “allenano” anche in volo

Se vuoi raggiungere il massimo non devi lasciare niente al caso. Tipo prepararti sempre, anche in volo

L’intelligenza di chi corre

Per uscire dalla zona comfort puoi spaccarti di allenamenti oppure essere curioso e leggere libri o ascoltare musica o vedere film. O fare tutto questo, assieme

Brooks Hyperion Elite 2: versione definitiva

Quando, all’inizio di febbraio, Brooks ha presentato la famiglia Hyperion (ne trovi la descrizione qui), già si sentiva nell’aria il fatto che avrebbero presentato...

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Gli effetti dello sport sul tuo cervello

Perché fare sport fa bene al tuo cervello? Perché lo stimola e lo fa "crescere". Ecco come.