Perché è importante bere acqua

Articoli correlati

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

Economia di corsa: l’importanza del gesto e della tecnica

È il modo migliore per andare più veloce e con meno fatica e si riassume in un solo concetto: migliorare l'economia di corsa.

U pani cunzatu (il pane condito siciliano)

U pani cunzatu, il pane condito della tradizione siciliana incredibilmente buono. Una preparazione povera diventata un'istituzione.

Scarpe per tutti

Una vostra domanda, magari anche tua che stai leggendo, ci ha dato lo spunto per questa puntata. Un ascoltatore ci ha chiesto di parlare...
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minutiCorrendo si suda e si perdono liquidi.
Wow, è arrivato lo scienziato.

Correre fa perdere peso.

“Perdere peso”. Non “dimagrire”. Due cose un po’ diverse. Se vuoi illuderti che la corsa abbia effetti immediati sul tuo peso corporeo pesati prima di correre e subito dopo: magia! Hai perso da 5 a 10 etti o di più, a seconda di quanto hai corso.
Ora smettila di saltellare e di credere che ti sia bastato correre per un’ora per riuscirci: quelli che hai perso sono solo liquidi, che nel giro di 24 ore riacquisterai.

Quello che dovrebbe interessarti di più è che quei liquidi devi reintegrarli. Sorry.

Perché è fondamentale bere acqua.

L’essere umano adulto è costituito al 60% da acqua. Un neonato fino al 75%. L’acqua è contenuta soprattutto nella pelle e nei muscoli. Serve a mantenere elastica la cute specie quando questa è molto sollecita, cioè nei mesi estivi. Bevendo si è più belli e con una pelle più lucente. Creme? Cure estetiche? No: bere acqua. È (anche) così semplice.
L’acqua contiene sali: magnesio, calcio, sodio, potassio, fosfato. Sono fondamentali per garantire ai muscoli di contrarsi (calcio), per evitare i crampi (magnesio), per assicurare i processi osmotici intra ed extracellulari (sodio) e per garantire le trasmissioni nervose ai muscoli (potassio).
Contrazione. Trasmissione nervosa. Osmosi. Immagina che queste cose non accadano per carenza di elettroliti (i suddetti sali, detto in breve). Sai che ti succede? Crampi. Non controlli più i muscoli. Sei spossato, svogliato. Puoi solo guardare la tv, ma già cambiare canale ti sembrerà un’impresa e purtroppo c’è in onda una televendita di pentole antiaderenti.

Quanto bere.

Facendo sport sudi e perdi liquidi. Che devi reintegrare. I liquidi vengono normalmente espulsi con l’urina ma se fai sport li sudi, letteralmente. Il corpo infatti usa la sudorazione per mantenere controllata la  temperatura corporea. L’acqua inoltre è il principale costituente del sangue: meno ce n’è, più il sangue è denso e più spossato ti senti. Pensa alla fatica che fa il tuo cuore a pompare crema di sangue invece che sangue ;)
Sì, ma quanto devi bere? Almeno 2 litri al giorno. Quasi la metà la assumi con i cibi mentre il resto devi bertelo e – cosa importante – devi farlo non quando hai sete, ma regolarmente. Deve essere un’abitudine perché spesso il senso di sete viene avvertito dopo che il corpo è già in deficit. Impara a prevenirlo. Come? Bevendo, regolarmente. Un modo semplice e motivante per farlo è, per esempio, quello di avere la tua borraccia: il tuo rito quotidiano sarà riempirla 2/3 volte al giorno e berla. 1/1,5 litri di acqua e starai bene.
Farai anche molta pipì ma non temere: è normalissimo!

One more thing.

E se bevendo più acqua dimagrissi? Beh, non si tratta di dimagrire, ma la percezione di essere più leggeri è reale: parte della percezione del nostro peso corporeo è infatti dipendente dalla ritenzione idrica, ossia degli accumuli interstiziali di liquidi che danno gonfiore e senso di pesantezza. Curiosamente un modo per contrastarla è proprio bere: così facendo aumenterai la diuresi ed espellerai per esempio il sodio, che è il suo principale responsabile.

Quindi bere fa bene e aumenta la percezione di benessere e leggerezza fisica.
Non ci resta che brindare adesso: con un bel bicchiere d’acqua, ovviamente :)

Previous articleDove mi pare
Next articleIl web ci rende liberi?

Altri articoli

1 COMMENT

  1. […] La cosa più semplice da fare dato che perdi liquidi è… bere! Quanto devi bere dipende da diversi fattori: il tuo peso corporeo, la temperatura esterna e per quanto tempo corri. Più corri, più suderai. Più pesi, più suderai. Più caldo c’è… indovina un po’. Per fare un esempio: un uomo di 70 kg che corre per un’ora a 32°C perderà circa 1,5 l di liquidi. Dovrà quindi reintegrarne altrettanti, durante la corsa e dopo, superando l’euforia conseguente alla perdita (effimera, ahimè) di 1,5 kg di peso corporeo: ha perso solo liquidi che gli conviene reintegrare al più presto, come spiegato qui. […]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Nike Alphafly NEXT%: le scarpe dell’uomo più veloce del mondo sono in vendita

Dai piedi dell'uomo più veloce del mondo alla strada: le Nike Alphafly Next% del record di velocità sono in vendita

I vostri fuori soglia

Nella precedente puntata ti avevamo chiesto di raccontarci i tuoi fuorisoglia, quando cioè ti sei trovato in territorio sconosciuto, in tutti i sensi. Ecco sei dei vostri racconti.

Centrifugato, mon amour!

Cetriolo, Sedano e lime ma anche Anguria, fragole e pomodoro. Due centrifugati buonissimi!

Economia di corsa: l’importanza del gesto e della tecnica

È il modo migliore per andare più veloce e con meno fatica e si riassume in un solo concetto: migliorare l'economia di corsa.

Quando sei andato fuorisoglia?

Andare fuorisoglia significa uscire dalla tua zona comfort. In questa puntata raccontiamo quando ci è capitato e ti chiediamo di raccontarci quando è successo a te

La corsa fa male alle ginocchia?

Hai male alle ginocchia? Colpa tua che corri! E invece no: non è detto e la corsa potrebbe essere l'ultimo problema

Il nuovo spot Nike per dirci che ci rialzeremo

Nike ha fatto un nuovo spot in cui non parla dei suoi prodotti ma della sua visione del mondo. E dice che i campioni sono quelli che non smettono mai di sperarci. E tu sei così?

Scelti dalla redazione

Le app per allenarsi bene

App ce ne sono moltissime ma quali scegliere per rendere il nostro allenamento più facile ed efficace? Ecco la selezione delle nostre preferite.

Come scegliere il portacellulare per correre

Il cellulare è ormai un accessorio indispensabile per i runner: da chi lo utilizza per monitorare i propri progressi a chi non rinuncerebbe mai...

Un programma di allenamento per ogni obiettivo

Tutti i programmi di allenamento: dalla 10K alla maratona e 4 tabelle extra per migliorarti.