Il limite e l’unicorno rosa

Articoli correlati

Conosci te stesso per ripartire meglio

Ogni tanto è giusto fare il punto della situazione: come stai fisicamente? Sei pronto a fare il passo successivo? Come puoi saperlo? Facendo dei test e qui li trovi tutti!

Le gare virtuali sono il futuro, almeno quello più immediato

Prima di inorridire all’idea di una gara virtuale prova a pensare che ha anche i suoi punti forti

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Pronti a ripartire?

Dopo lo stop forzato si riprendere a correre. Sei pronto? Come sarà la tua forma fisica? La tua prima corsa non sarà come le altre e la cosa più importante è viverla bene mentalmente, soprattutto
Sandro Siviero
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

Tempo di lettura: 2 minutiC’è un limite, un equilibrio mentale da mantenere, un confine tra la passione e la presunzione che va preservato. Il limite è quel momento in cui dici: “no, oggi non corro!”. Un limite, personalissimo, oltre il quale l’allenamento salta.

Certo, più siamo motivati e maggiormente saremo stimolati a sbattercene serenamente di (in ordine sparso): meteo, condizioni fisiche, orari e impegni. Più siete motivati e più avrete il mio profondo rispetto perché – in fondo – la motivazione è anche quella sensazione di passionale disciplina che ci porta a vestirci con improbabili tutine e uscire alle 6 del mattino, con le cuffie alle orecchie, a salutare il mondo che si muove sonnolento e reagisce sorridendo alla nostra necessità di endorfine.

Esiste quindi un limite oggettivo? Sì: la salute. Se hai la bronchite, non devi correre. Se le condizioni meteo sono eccessivamente proibitive, rimani al caldo. Se hai la febbre, stattene a casa. Se hai dormito 3 ore e hai di fronte una giornata lavorativa, usa il tempo che avresti corso per dormire un po’ di più e rimanda a domani. Non ci sarà alcuna turbativa al continuum spazio-temporale se per una volta non esci a correre. Te lo garantisco.

L’unicorno rosa

Esiste poi il limite che bisogna superare e, nell’abbatterlo, il nostro equilibrio mentale ne guadagna, il nostro fisico migliora e – soprattutto – il grigio della giornata esplode in un favoloso arcobaleno disegnato da un unicorno rosa.

Come faccio a catturare il mitico animale per fargli tracciare la curva iridescente nel mio cielo?

Mi alzo dal divano / esco anche se fa troppo freddo / ho avuto una giornata pesante e ci corro sopra / metto le scarpette anche se fuori piove / mi alzo al mattino così presto che non incontro nemmeno i netturbini / sfido la neve / sono triste e mi viene da piangere ma correndo le lacrime sembreranno sudore / corro perché ho un obiettivo e non voglio mancarlo / è l’unico momento in cui posso stare da solo… La motivazione può cambiare, il risultato no. In fondo, nel momento in cui corro ho in mano la mia vita. E ‘fanculo a tutto il resto.

Questa è la mia ricetta. Se avete delle aggiunte da fare, siete i benvenuti e qui sotto c’è spazio per tutti. Per le critiche invece, rivolgetevi pure al signor Malaussène.

- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

3 COMMENTS

  1. Grande!
    Ok ha smesso di piovere, è uscito il sole, ho decisamente esagerato con la torta che ha portato il mio collega e anche se mi viene male al pensiero di dovermi lavare di nuovo (dopo ieri) la mia immane e informe (ancora per poco – parrucchiere santo subito) massa di capelli alle 18 andrò a correre!

  2. Corro per sentirmi meglio, corro perché anche se vado piano mi sento più forte, corro perché il mondo va troppo in fretta e non voglio restare indietro…… se se incontro l’unicorno rosa vediamo se riesco a prenderlo :-)

  3. Grazie ai tuoi consigli ho imparato ad alzarmi alle 4,29 e con gran fatica uscire alle 5 a correre fino alle 6, per essere pronta alle 7 ad inforcare la bicicletta e andare al lavoro che comincio alle 8, non sempre però la testa riesce a convincere il corpo, in questi casi rimango tutto il giorno con il rammarico di non aver corso. Comunque non è semplice specialmete se devi anche “mangiare sano” …. comunque mi stò impegnado
    Grazie Runlovers per tutti i tuoi consigli e le bellissime storie
    Ciao

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole

La regola dell’85%

A volte devi dare quasi il massimo per ottenere il massimo. Si chiama "La regola dell'85%" e sembra un paradosso. Ma non lo è.

Conosci te stesso per ripartire meglio

Ogni tanto è giusto fare il punto della situazione: come stai fisicamente? Sei pronto a fare il passo successivo? Come puoi saperlo? Facendo dei test e qui li trovi tutti!

Garmin Forerunner 745: tutto nuovo

Garmin ha presentato l'atteso Forerunner 745. Caratterizzato da altissimi contenuti tecnologici e funzionalità che aiutano ancora di più gli atleti.

Apple Watch si sdoppia ed è per tutti

Apple Watch arriva alla sua sesta versione. E mezzo.
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

I test per misurare le prestazioni

In questa puntata di Fuorisoglia parliamo di quali test fare per capire le tue prestazioni nella corsa. Come sta il tuoi fisico? Come puoi migliorarti? Dal più semplice al più complesso, saprai tutto!

I test per conoscere meglio il tuo corpo

Una serie di test per conoscere meglio la tua condizione fisica

La prova dei 10 chilometri “tranquilli”

Un test molto interessante da svolgere su 10 Km - distanza che unisce velocità e resistenza - per misurare il risultato dei tuoi allenamenti senza caricare troppo.

6 consigli per correre al mattino presto

Non è facile svegliarsi presto al mattino e correre. Ma se segui questi consigli è più facile.