Boston, 4:09:44

Articoli correlati

Le gare virtuali sono il futuro, almeno quello più immediato

Prima di inorridire all’idea di una gara virtuale prova a pensare che ha anche i suoi punti forti

Brooks Virtual 5K per il Global Running Day: tutti insieme, anche fisicamente, in un’opera d’arte

Brooks, in occasione del Global Running Day, organizza una Virtual 5K per celebrare il running e creare un'opera d'arte con i partecipanti

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Pronti a ripartire?

Dopo lo stop forzato si riprendere a correre. Sei pronto? Come sarà la tua forma fisica? La tua prima corsa non sarà come le altre e la cosa più importante è viverla bene mentalmente, soprattutto
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: < 1 minutoLo faccio per esserci, non per il tempo. Boston è la maratona più importante del mondo, più di New York. La più vecchia del mondo. Con 500 mila persone lungo le strade che mi inciteranno, daranno il cinque, faranno il tifo per me nei 3 secondi che li incrocerò. Uno spettacolo.

Non è facile spiegare la maratona a chi non l’ha mai corsa, però il momento in cui sei più indifeso e più felice sono i 195 metri finali. Vedi il traguardo. Ormai ci sei. Sei un runner qualsiasi, come tanti, quelli che “chiudono” la maratona in poco più di 4 ore. Però l’hai conclusa. È la felicità.

Le salite ti hanno tagliato le gambe e sei esausto. Indifeso, appunto. Ti eri prefisso di concludere almeno in 3:59:59 ma chissenefrega. È comunque la gara più bella della tua vita e la ricorderai per sempre.

4 ore, 9 minuti, 44 secondi.

Ormai ci sei. Gli ultimi passi li senti tutti però la gioia del traguardo è indescrivibile. E succede quello che non dovrebbe accadere. Mai.

Non vogliamo commentare queste ultime ore. Semplicemente coprire questo arrivo di nero e vederlo con gli occhi di noi runner.

Però se c’è una cosa che la corsa ti insegna è di non mollare mai, concentrarti sull'”ora e adesso”. E se va male ci riprovi. Perché la fatica è questo che ci ha insegnato ed è l’unica cosa che possiamo fare. Ed essere vicini a chi non ce la fa, a chi non c’è più.

Siamo attoniti. Tutti.

Lasciateci ricordare l’arrivo così.

- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

New Balance Fresh Foam More v2 e Trail v1: do more

Su strada e fuori strada: New Balance presenta due importanti novità che promettono ammortizzazione, sicurezza e leggerezza

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde

Il latte di mandorla siciliano

Sorseggiato con del ghiaccio sotto il patio e un libro in mano guardando le onde. Ecco la vera Estate siciliana

L’alimentazione dopo l’allenamento

In che maniera e con cosa bisogna alimentarsi dopo un allenamento? Vediamo nel dettaglio come gestire l'allenamento anche nell'alimentazione

Il caldo può farti correre meglio

Correre con il caldo non è solo un ottimo allenamento mentale ma anche fisico: ecco perché, secondo la scienza

Brooks Glycerin 18, missione morbidezza e protezione

Più morbide, più leggere, sempre reattive e versatili: ecco la 18a versione delle Brooks Glycerin

Wilson Kipsang squalificato per 4 anni

Dopo le indagini, la sentenza: quattro anni di squalifica per Wilson Kipsang
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

La bici nell’Ironman

Per molti versi, la prestazione in un ironman si decide nella frazione in bici. Ecco come affrontarla, pianificarla e gestirla al meglio.

Correre con il caldo

Se non vuoi rinunciare a correre anche d'estate e col caldo, almeno fallo seguendo i consigli di RunLovers.