Boston, 4:09:44

Articoli correlati

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come iscriversi alla NY City Marathon (virtuale)

Ecco come partecipare alla virtual race della NY CIty Marathon

La virtual race che non è la solita virtual race: IOCORROQUI

Veniamo da un periodo difficile, non c'è dubbio. Un periodo che ci ha portato a un cambiamento - voluto o imposto - di abitudini...

Le gare virtuali sono il futuro, almeno quello più immediato

Prima di inorridire all’idea di una gara virtuale prova a pensare che ha anche i suoi punti forti
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: < 1 minutoLo faccio per esserci, non per il tempo. Boston è la maratona più importante del mondo, più di New York. La più vecchia del mondo. Con 500 mila persone lungo le strade che mi inciteranno, daranno il cinque, faranno il tifo per me nei 3 secondi che li incrocerò. Uno spettacolo.

Non è facile spiegare la maratona a chi non l’ha mai corsa, però il momento in cui sei più indifeso e più felice sono i 195 metri finali. Vedi il traguardo. Ormai ci sei. Sei un runner qualsiasi, come tanti, quelli che “chiudono” la maratona in poco più di 4 ore. Però l’hai conclusa. È la felicità.

Le salite ti hanno tagliato le gambe e sei esausto. Indifeso, appunto. Ti eri prefisso di concludere almeno in 3:59:59 ma chissenefrega. È comunque la gara più bella della tua vita e la ricorderai per sempre.

4 ore, 9 minuti, 44 secondi.

Ormai ci sei. Gli ultimi passi li senti tutti però la gioia del traguardo è indescrivibile. E succede quello che non dovrebbe accadere. Mai.

Non vogliamo commentare queste ultime ore. Semplicemente coprire questo arrivo di nero e vederlo con gli occhi di noi runner.

Però se c’è una cosa che la corsa ti insegna è di non mollare mai, concentrarti sull'”ora e adesso”. E se va male ci riprovi. Perché la fatica è questo che ci ha insegnato ed è l’unica cosa che possiamo fare. Ed essere vicini a chi non ce la fa, a chi non c’è più.

Siamo attoniti. Tutti.

Lasciateci ricordare l’arrivo così.

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Cosa c’è per cena? Il banana bread

Inizia una nuova rubrica che parla di cibo non solamente dal punto di vista nutritivo ma anche come appagamento dopo un allenamento, e risponde alla domanda "cosa c'è per cena?"

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...