Bach to run

Articoli correlati

Alberto Venturelli, correre all’indietro per andare avanti

Il terzo racconto per il progetto Brooks #TellUsYourHappyStory è quello di Alberto Venturelli, il "retrorunner". Ma non va letto all'indietro, mi raccomando

Francesco Sanna: la corsa che rivoluziona e diventa vita

La corsa può essere una svolta che rivoluziona la tua vita e quella di chi ti circonda. Come nella storia di Francesco, uno dei racconti selezionati per il progetto Brooks #TellUsYourHappyStory

Sandra Callegarin: forza all’ennesima potenza

Iniziamo a pubblicare i tre racconti selezionati per il progetto Brooks #TellUsYourHappyStory. Per farlo, oggi, ci vestiamo tutti di rosa e rendiamo il mondo sicuramente più bello perché oggi si parla di Sandra Callegarin e del suo progetto RunYourLifeAgain

Quando l’obiettivo di correre forte incontra i 30 anni

La passione e il rapporto "d'amore" con la corsa ti fanno andare oltre i tuoi limiti. Ecco cosa significa essere velocisti a trent'anni.
Lacriticahttp://benedettasaglietti.com/
Benedetta alias "la critica" osserva, legge e ascolta. Ha il pallino della corsa. Correre è anche una scusa per ascoltare e conoscere nuova musica.

Tempo di lettura: 2 minuti

Bach non correva. Ma, se lo avesse fatto, sarebbe stato un ultramaratoneta perché di certo non si tirava indietro di fronte al movimento fisico. Nell’autunno del 1705 era organista ad Arnstadt. Desiderava a tutti i costi ascoltare il suo idolo e collega, l’organista Dietrich Buxtehude, a Lubecca. Chiese un permesso al capo e pare abbia fatto – così scrivono gli estensori del necrologio C.Ph.E. Bach e J.F. Agricola –  400 km a piedi (qui la mappa, per farvi un’idea).

Con Bach qualsiasi cosa vi passi per la mente di ascoltare, andandoci a correre, non potete sbagliare.

Per cominciare…

Le Sonate e Partite per violino solo sono un’alternanza di danze di diverso tipo. Musica un tempo fatta per ballare che Bach astrae dallo scopo originario (la danza, appunto) rendendola “assoluta”. (Per approfondire cercate in biblioteca L’idea di musica assoluta, Carl Dahlhaus, La Nuova Italia 1988, o consultate la voce omonima sulla Garzantina della musica).

Le Sonate e le Partite sono una tale meraviglia che sono imbarazzata nel proporne soltanto una. L’interprete è Henryk Szeryng:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=ut8PuGVj3wU]

Quando, su twitter, abbiamo incominciato a parlare di Bach ecco cosa è accaduto:

Di tutte le danze, la più famosa è proprio la Ciaccona, dalla seconda Partita in re minore (ma come è fatta una Ciaccona?!). Un consiglio per neofiti è prestare attenzione a quanti violini sembrino effettivamente suonare.

Se non vi piace il violino, la Ciaccona è stata egregiamente trascritta per pianoforte da Ferruccio Busoni (qui interpretata da Arturo Benedetti Michelangeli, con due mani).

Se due mani vi sembrano troppe, la Ciaccona è stata trascritta anche da Brahms (di lui ci aveva già parlato Maurizio Baglini) per la sola mano sinistra:

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=Pcba8NwzE3I]

 

Tornando al Nostro…

Bach è grande come il mare.

Bach è (anche) la break dance dei Flying Steps:

[youtube=http://youtu.be/qwMw5gYncGE&start=16]

 

Bach è nei cartoni animati (secondo Preludio in do minore dal primo libro del “Clavicembalo ben temperato”):

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=9cC02zLOPI8]

 

Bach ha fatto pure un film, più di uno, in verità (e a volte il risultato è comico, ma i cantanti sono ottimi: lei è il mezzosoprano Magdalena Kožená e “lui” ha una somiglianza impressionante con il vero Bach).

[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=9ep9wONkU2c&list=PL6C90628FC7D13911]

*Update:

In veste di esperimento sociale, già nel 2007 a Washington, il celebre Joshua Bell aveva interpretato Bach nella metro, di fronte ad ignari ascoltatori.

E poi il Nostro si è trasferito anche nella metro di New York. Il progetto “Bach in the subways” nato nel 2010 per portare la musica di Bach in luoghi inusuali, si è trasformato nel 2015 in una maratona.

Previous articleDomani
Next articlePadrone della notte
- Advertisement -
- Advertisement -

Altri articoli

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

Le scarpe per migliorare il proprio Personal Best

Ci sono delle scarpe nate per farci andare più veloci e battere il nostro personal best. Ecco la nostra selezione in vista della Deejay Ten!

Gli atleti pro si “allenano” anche in volo

Se vuoi raggiungere il massimo non devi lasciare niente al caso. Tipo prepararti sempre, anche in volo

L’intelligenza di chi corre

Per uscire dalla zona comfort puoi spaccarti di allenamenti oppure essere curioso e leggere libri o ascoltare musica o vedere film. O fare tutto questo, assieme

Brooks Hyperion Elite 2: versione definitiva

Quando, all’inizio di febbraio, Brooks ha presentato la famiglia Hyperion (ne trovi la descrizione qui), già si sentiva nell’aria il fatto che avrebbero presentato...

Riparte Fuorisoglia, riparti tu!

Riprende il nostro podcast “Fuorisoglia”: tante le novità che ti sveleremo nelle prossime settimane e sempre lo stesso divertimento!

Iniziare a correre da zero

Iniziamo un progetto in 6 "puntate" che ci accompagnerà alla My Deejay Ten di ottobre. E iniziamo dall'inizio: come iniziare a correre. Iniziamo? ;)

Riprendi a correre velocemente

Ricominciare a correre dopo le vacanze, il lockdown o un periodo di fermo è facile: basta seguire queste semplici regole
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Gli effetti dello sport sul tuo cervello

Perché fare sport fa bene al tuo cervello? Perché lo stimola e lo fa "crescere". Ecco come.