Yurbuds, il suono dello sport

Il pianeta terra ha 7 miliardi di abitanti e 14 miliardi di orecchie.

Il mondo è vario, nessun uomo è uguale ad un altro, nemmeno i gemelli fra di loro. Figuratevi le orecchie. Ce ne fosse una uguale all’altra (vabbè, almeno nella stessa persona lo sono).

Il problema che chiunque abbia disegnato degli auricolari per ascoltare musica ha affrontato si compone di diversi aspetti:

  1. design
  2. qualità audio
  3. ci staranno nelle orecchie di una percentuale significativa di consumatori?

Perché è stranoto che il problema principale è fondamentalmente il nr 3. Ho comprato degli auricolari stupendi, mi piacciono, si sente benissimo ma… non riesco a farli stare nelle orecchie. O mi sfondano il padiglione auricolare nel tentativo di farli stare in posizione, oppure ci stanno ma non tanto quanto basta, quindi stanno un po’ troppo fuori, quindi ciao qualità audio.

Non stan fermi se son fermo. E se mi muovo?

Trasferiamo il problema su strada: quando corro mi piace ascoltare musica, ma se quelli non mi stanno su nemmeno quando sono immobile, come faccio?
Eravamo ormai sfiduciati qui al quartiere generale di RunLovers, quando abbiamo visto le Yurbuds. Ne siamo entrati in possesso. Le abbiamo provate e WOW.
Dimenticavamo un dettaglio: gli auricolari più performanti sono anche quelli che più entrano all’interno dell’orecchio: il lato positivo è che si sentono molto bene, quello negativo è che tappano letteralmente l’udito, impedendo di percepire i suoni e i rumori ambientali.

La soluzione.

Yurbuds – con i due modelli Inspire Pro e Inspire Talk che abbiamo potuto testare – ha risolto entrambi i problemi:

  • “suonano” molto bene, compatibilmente con il fatto di essere auricolari sportivi (e certificati Ironman, quindi anche per attività estreme) e di avere la fonte sonora relativamente distante dal timpano (comunque più distante di un tradizionale auricolare, data la presenza del cono in gomma modellato per adattarsi al padiglione auricolare) e non isolano dall’ambiente
  • una volta “in sede” con il sistema TwistLock non si muovono più, salvo ripetere l’operazione al contrario (non è pericoloso eh, si tolgono, tranquilli ;)

Ciascun utilizzatore ha il suo prodotto dedicato: le Inspire Pro sono perfette per iPhone (con il controllo di volume e tasto funzione) mentre le Inspire Talk funzionano con qualunque smartphone. Entrambe – dettaglio tutt’altro che trascurabile – sono resistenti all’acqua e al sudore.

Sì, il titolo di questo paragrafo le riassume pienamente: le Yurbuds sono la soluzione.

[nggallery id=103]

Altri articoli come questo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.