Yurbuds, il suono dello sport

Articoli correlati

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

New Balance Fresh Foam More v2 e Trail v1: do more

Su strada e fuori strada: New Balance presenta due importanti novità che promettono ammortizzazione, sicurezza e leggerezza

Lo strano caso delle scarpe LIDL

LIDL ha messo in vendita delle sneaker per cui tutti sono impazziti, fino a pagarle cifre assurde
Martino Pietropoli
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il pianeta terra ha 7 miliardi di abitanti e 14 miliardi di orecchie.

Il mondo è vario, nessun uomo è uguale ad un altro, nemmeno i gemelli fra di loro. Figuratevi le orecchie. Ce ne fosse una uguale all’altra (vabbè, almeno nella stessa persona lo sono).

Il problema che chiunque abbia disegnato degli auricolari per ascoltare musica ha affrontato si compone di diversi aspetti:

  1. design
  2. qualità audio
  3. ci staranno nelle orecchie di una percentuale significativa di consumatori?

Perché è stranoto che il problema principale è fondamentalmente il nr 3. Ho comprato degli auricolari stupendi, mi piacciono, si sente benissimo ma… non riesco a farli stare nelle orecchie. O mi sfondano il padiglione auricolare nel tentativo di farli stare in posizione, oppure ci stanno ma non tanto quanto basta, quindi stanno un po’ troppo fuori, quindi ciao qualità audio.

Non stan fermi se son fermo. E se mi muovo?

Trasferiamo il problema su strada: quando corro mi piace ascoltare musica, ma se quelli non mi stanno su nemmeno quando sono immobile, come faccio?
Eravamo ormai sfiduciati qui al quartiere generale di RunLovers, quando abbiamo visto le Yurbuds. Ne siamo entrati in possesso. Le abbiamo provate e WOW.
Dimenticavamo un dettaglio: gli auricolari più performanti sono anche quelli che più entrano all’interno dell’orecchio: il lato positivo è che si sentono molto bene, quello negativo è che tappano letteralmente l’udito, impedendo di percepire i suoni e i rumori ambientali.

La soluzione.

Yurbuds – con i due modelli Inspire Pro e Inspire Talk che abbiamo potuto testare – ha risolto entrambi i problemi:

  • “suonano” molto bene, compatibilmente con il fatto di essere auricolari sportivi (e certificati Ironman, quindi anche per attività estreme) e di avere la fonte sonora relativamente distante dal timpano (comunque più distante di un tradizionale auricolare, data la presenza del cono in gomma modellato per adattarsi al padiglione auricolare) e non isolano dall’ambiente
  • una volta “in sede” con il sistema TwistLock non si muovono più, salvo ripetere l’operazione al contrario (non è pericoloso eh, si tolgono, tranquilli ;)

Ciascun utilizzatore ha il suo prodotto dedicato: le Inspire Pro sono perfette per iPhone (con il controllo di volume e tasto funzione) mentre le Inspire Talk funzionano con qualunque smartphone. Entrambe – dettaglio tutt’altro che trascurabile – sono resistenti all’acqua e al sudore.

Sì, il titolo di questo paragrafo le riassume pienamente: le Yurbuds sono la soluzione.

[nggallery id=103]

- Advertisement -

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

- Advertisement -

News più recenti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Salomon si prepara al 2021 con tantissime novità

Le novità per il 2021 sono tantissime in casa Salomon. E soprattutto sono pensate per tutti i piedi e tutti i terreni

Come iscriversi alla NY City Marathon (virtuale)

Ecco come partecipare alla virtual race della NY CIty Marathon

Cose che non puoi fare a una maratona

Le regole sono regole e anche le maratone o le gare di corsa hanno le loro. Alcune condivisibili e altre che ti lasceranno un po’ così.

Una dieta particolare

Un limite di molte diete è quello di obbligare a pesare gli ingredienti. Questa è la testimonianza di chi ne ha provata una che non richiede quantità specifiche. E che (per lui) ha funzionato
- Advertisement -

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Come si allena la resistenza mentale?

Una buona prestazione fisica ha una potentissima componente mentale. Ecco cosa distingue i campioni dai buoni atleti. Ed ecco come puoi allenare la mente a essere resistente.

Stretching: sì o no?

Bisogna fare stretching? E se sì: prima o dopo la corsa? Proviamo a rispondere una volta per tutte.

Puoi correre se sei sovrappeso?

Si può correre se si è sovrappeso o obesi?