VIVOBAREFOOT Gobi: il barefoot diventa elegante

Tempo di lettura: 1 minuto

Siete così fanatici del barefoot che vi pesa indossare altre scarpe al lavoro o nella vita di tutti i giorni? Vorreste indossare sempre le vostre scarpe preferite da barefoot ma sono troppo eclettiche o chiassose? Oppure sapete bene quanto comode sono le scarpe da running e semplicemente non vorreste indossare altro?

Tempo fa notavamo quanto siano scomode le scarpe da uomo: pianta stretta, plantari di marmo, flessibilità di uno zoccolo giapponese. Eppure quale alternativa scegliere? Non ce n’era. Al matrimonio del cugino o alla cena col capo bisognava andarci con certe scarpe scolpite nel legno.
Finché Vivobarefoot non c’ha pensato, con le Gobi, un modello polacchina chiaramente ispirato alle Desert Boot di Clarks, ma rilette in chiave moderna e con la tecnologia propria di una scarpa che deriva direttamente dalle sue stesse cugine da corsa o da allenamento.

Un classico fuori e moderno dentro.

Finita in pelle scamosciata o spazzolata, la Gobi garantisce il confort del piede grazie alla soletta interna in Poliyou (una speciale schiuma traspirante ed antibatterica) con layer in Dri-lex per lasciare traspirare il piede e smaltire l’umidità prodotta dalla sudorazione. La suola è in TPU, una gomma capace di resistere alle abrasioni, ma morbida, per permettere al piede di mantenere una buona sensibilità e di sentire il terreno su cui poggia.

Sullo stesso argomento:
adidas Tubular: nuovi modelli e nuovi materiali

La Gobi è a-tossica, composta da pochi elementi, con uno stile senza tempo e con pelli trattate con il minimo cromo possibile.

Potete acquistare le VIVOBAREFOOT Gobi direttamente dal sito del produttore al costo di 140 €.

Tutto il mondo di Runaway su Pinterest. Scoprilo!

[nggallery id=70]

CONDIVIDI
Martino Pietropoli (detto Tino Mar): la creatura Tino Mar, risultato di un esperimento riuscito non troppo bene, ha un suo laboratorio, ovviamente segreto, dal quale escono i progetti più disparati. L'importante è che siano barefoot. Appare come un tranquillo e serio professionista ma quando vede una scarpa a drop 0 perde il controllo ed esce a provarla correndo per strada. Prima però ha l'accortezza di annunciarlo su twitter. Condivide con BIG la possibilità di correre in fermo immagine ed è per questo l'altra faccia della stessa medaglia.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.