Oggi parliamo di Maratona

Articoli correlati

È il momento giusto per cambiare allenamento

Il cambiamento a volte è inevitabile. L'importante è saperlo gestire. E chissà che non porti più benefici che altro.

Crea il tuo allenamento

Gli obiettivi sono limiti che vogliamo superare. Per riuscirci serve un programma: di allenamento, in questo caso!

Interval training: correre meno per correre più veloce

Il vecchio adagio che conta più la qualità della quantità è vero anche quando si corre. Soprattutto se vogliamo aumentare la nostra velocità. Ecco come.

Come si allena Kilian Jornet

Ok, la sua è una routine di allenamento mostruosa per intensità e sforzo richiesti ma insegna molte cose sull'importanza del variare il tipo di lavori
RunLovers
Ognuno corre come vuole, semplicemente, naturalmente. Semplicemente, naturalmente, Runlovers parla di cosa si parla quando si parla di corsa.

Tempo di lettura: 2 minutiCiao a tutti, come preannunciato nel mio precedente articolo, oggi vorrei parlare con voi di maratona! Parola che racchiude tutto ciò che sa di sfida, di avventura, di sogno. Perché preparare una “quarantadue”, non è solo una questione tecnica.

Vorrei darvi alcuni semplici consigli, senza entrare nello specifico tecnico, perché troppe cose si dicono e si scrivono ma poche servono veramente.

Primo: non eccedete con i chilometri, non esagerate con i lunghi/lunghissimi. Penso che – durante la preparazione – arrivare a correre due volte la distanza di 34/35 km sia assolutamente sufficiente. Per chi si approccia alla sua prima 42, basterà arrivare a 30/31 km.

Secondo: preferite miglior qualità che appunto maggior quantità. Se dedicate alla corsa quattro sedute settimanali, due di esse dovranno essere di Fondo Medio (15/17 km), corso come vi indicavo nel mio articolo. Le altre due sedute invece fate in modo che siano rigeneranti, ovvero corse senza affanni ma solo per recuperare il lavoro dei FM.

Terzo: iniziate a preparare la vostra testa per una quarantadue – non sarà semplice, vi avverto – ma sarà necessario farlo. Non preoccupatevi del “muro del maratoneta”. Se arriverete al muro indenni da traumi, superarlo sarà solo una formalità (o quasi). Per far questo però, dovrete percorrere i precedenti chilometri con assoluta consapevolezza che il problema non sta nell’affrontare la difficoltà ma sta nel non riconoscerla come tale. (Avete mai sentito parlare di Coaching Sportivo? Vi interessa?)

Volete saperne di più, sapete come fare, usate la mia mail (coach@runlovers.it)

Grazie a Voi tutti ed alla prossima!

Coach Paolo
Paolo Negrini, 40 anni poco più, Tecnico di Atletica Leggera (Fidal), Mental Coach (AICP), Preparatore Atletico (Atletica leggera, Rugby, Canoa, Tennis, Calcio), Coach Sportivo; ho vestito la maglia “azzurra” con il Duathlon in 4 occasioni (2 Campionati del Mondo e 2 Campionati Europei), maratoneta da 2h29′ (5000 in 15.25 – 10.000 in 30.55 – 21,097 in 1h09’48” – maratona 2h29’10”). Campione Regionale Veneto Assoluto di Mezza Maratona per 2 volte. Nella mia carriera agonistica ho fatto 45 primi posti in varie gare (strada – pista – cross), 32 secondi posti, e quasi altrettanti terzi.

(©iStockphoto.com/JPecha)

Altri articoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

News più recenti

Corri con un pacer virtuale

Ghost Pacer è un prodotto che sfrutta degli occhiali a realtà aumentata per farti correre con un pacer virtuale

Corriamo per andare più lentamente

Sembra un paradosso ma lo è fino a un certo punto: quando corriamo andiamo più veloci ma in realtà vogliamo rallentare per riappropriarci del nostro tempo.

Io, Charlene e lo specchio di Biancaneve

Questo duemilaventi, podisticamente parlando, non è stato di sicuro ricco di cose da ricordare, almeno per quel che mi riguarda. La situazione mondiale e...

Correre in sicurezza

Sono poche regole e servono a correre sempre in sicurezza. Per evitare spiacevoli inconvenienti

La mezza di Monza si correrà, davvero

Dopo mesi di cancellazioni, la Ganten Monza21 Half Marathon si farà. Le iscrizioni sono aperte

Come correre nel caldo davvero caldo

C’è il caldo e c’è il caldissimo: ecco i consigli di un atleta per correre con il caldo caldissimo

Non ci puoi fermare

Il nuovo video Nike incita a unirsi contro le divisioni di ogni tipo e lo fa usando una tecnica cinematografica molto particolare

Scelti dalla redazione

Ti scrivo su Telegram

Nasce il canale ufficiale Runlovers su Telegram. Lì ti avviseremo in tempo reale sull’uscita di nuovi post, news, appuntamenti e approfondimenti.

Aumentare la velocità nella corsa

Correre più veloce è insito nell'uomo. Se una volta lo facevamo per cacciare, ora è puro spirito di miglioramento. Ecco i metodi per aumentare la velocità.

Correre in gravidanza: rischi e benefici da conoscere

Attenzione: questo articolo vuole solamente fornirti delle indicazioni generali per introdurre un argomento su cui riceviamo molte domande. Poiché siamo tutte diverse, il consiglio...