Online is fine

Sdoganato l’acquisto online in genere – ormai, in alcuni casi, è più comodo e conveniente dello shopping tradizionale – anche per i prodotti da running si va online sempre con maggiore frequenza.

Io ho il mio negoziante di fiducia che mi consiglia, mi fa provare le scarpe, mi coccola e non lo cambierò mai! Giusto, fai bene! Questo però non è un articolo che parla bene degli acquisti online e male di tutto il resto, semplicemente da qualche tempo volevamo parlare dello shopping online.

Grazie a un buono Zalando.it, ho avuto la possibilità di comprare un paio di scarpe online e vi parlo della mia esperienza, sperando di chiarire qualche dubbio e rispondere a qualche domanda.

– Apro il browser e mi collego al sito Zalando,
– scelgo la scarpa che mi interessa ricercandola per tipologia, marca (ce n’erano parecchie eh), colore,
– seleziono misura e colore e la aggiungo al carrello.

A questo punto mi devo registrare come utente, cinque secondi per inserire i dati e mi ritrovo nella pagina di pagamento, inserisco il coupon e vado nella pagina di conferma dell’ordine. Click e mi arriva l’email di conferma. A questo punto devo solo aspettare che mi portino le scarpe a casa. È il 7 novembre.

Due giorni dopo mi arriva l’email di Camilla (si firmano) che mi dice che il mio ordine sta lasciando il magazzino. Il giorno 14, all’una di notte arriva l’email di presa in carico del corriere Bartolini e la mattina stessa mi consegnano le scarpe.

Sullo stesso argomento:
New Balance: 3 nuovi modelli da provare (e poi rilassarsi in una spa)

Fine. 5 giorni lavorativi e avevo le Mizuno.

E se non ti andavano bene? Cosa facevi? Eh?! Semplice, le rimandavo indietro. Gratis.

Ma alla fine, preferisci il negozio o lo shopping online? Dipende, da cosa cerco e da quanto ho le idee chiare. Il web può essere una indiscutibile fonte di risparmio (di tempo e denaro) però non ci puoi fare le chiacchiere. Quelle possiamo farle qui sotto se volete. Avanti il prossimo!

(credits immagine principale: ©iStockphoto.com/skynesher)

[nggallery id=92]

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.