La Sportiva Vertical K: un razzo terra-aria

Tempo di lettura: 2 minuti

Abbiamo provato una scarpa molto specifica la Vertical K di La Sportiva, fatta appositamente per gare di Vertical Kilometer (se non sapete cos’è, cliccate qui), Skyrunning e in salita dove leggerezza e grip sono fondamentali. Già dall’estetica si capisce che non è una tradizionale scarpa da trail ma vediamone le caratteristiche, curate nei più piccoli dettagli.

Tomaia

L’elemento che spicca inizialmente è ovviamente la ghetta (realizzata in Spandex) che aumenta l’aerodinamica della calzatura (sembra disegnata in galleria del vento), dando protezione alla calzata. Dello stesso tessuto è anche la tomaia mentre la fodera è in tessuto antiscivolo. Tutto converge verso un grande comfort per il piede ma – scusate il tono entusiasta ma non riesco a contenermi – la cosa che mi ha impressionato maggiormente di questo pacchetto è come la calzata sia perfetta, comoda e, soprattutto, ho la sensazione di una scarpa creata attorno al mio piede. Il tutto con un discreto supporto.

L’estetica
Il “first look” fa capire che è una calzatura che non ammette compromessi. Non è bella, non è brutta: è un missile che ti permette di fare salite ripidissime a velocità non permesse dal codice della strada (ok, forse esagero, ma il concetto è chiaro!). Come in molti altri modelli della casa di Ziano di Fiemme, il logo è presente in modo molto evidente. Può piacere o no ma in una Ferrari da corsa non vi aspettereste mai di trovare la delicatezza di un fiorellino primaverile. Volete solamente che urli GROAR!!!

Sullo stesso argomento:
Kilian, il Lionel Messi del trail running

Ammortizzazione e suola

Anche il sistema suola-intersuola “MorphoDynamic Extra-light” è pensato per ridurre il peso pur mantenendo una buona ammortizzazione grazie all’EVA e alla mescola particolarmente morbida. La suola, composta da una serie di lamelle a forma di “V” dà un grip ottimo e, nel provarla, mi ha sempre trasmesso grande sicurezza e adattabilità al terreno.

In conclusione

È un modello molto specifico, non adatto a tutti e richiede terreni e condizioni ben precise ma quando hai queste scarpe ai piedi ti sembra di volare. Il peso è ridottissimo (200 gr a mezzo paio) e il comfort ottimo.

Voto: 9

Pro
  • Leggerezza
  • Comfort
  • Grip
  • Ergonomia
Contro
  • Non adatta a tutti gli utilizzi (ma questo è anche un suo punto di forza)

Potete trovare maggiori informazioni nel sito www.lasportiva.com

[nggallery id=34]

CONDIVIDI
Sandro Siviero (detto BIG): vive, lavora, scrive e corre in una località sconosciuta a tutti, localizzata dall'intelligence in una non meglio definita area nelle terre di Mordor. Big è una sorta di entità grigia che tutto vede e tutto controlla. Essere mitologico, ai collaboratori di RunLovers è concesso vederlo solo in occasione delle festività nazionali della Papuasia e solo in fermo immagine. Cioè mentre corre.
 Qua dentro è quello che decide chi vive e chi muore e, per questo, noi lo amiamo di un amore disinteressato e spontaneo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.