La scarpa che veniva dallo spazio

Tempo di lettura: 1 minuto

Tom Sachs è un artista newyorkese noto per il D.I.Y. (Do It Yourself). Fa cose riciclandone altre. Fa opere d’arte. Cosa c’entrano Sachs e Nike? Apparentemente niente, ma come al solito l’intelligenza dell’artista si è messa al lavoro e ha trovato il punto di contatto: il riciclo di materiali tecnologici (airbag, tute spaziali, vele) per ottenere oggetti che Nike produce normalmente: scarpe, giacche, zaini.

Nasce così una linea di prodotti ottenuti dal riciclo e una vera e propria esposizione/performance artistica, andata in onda lo scorso maggio a NY City.

Mars attack.

L’ispirazione è quella che anima gli artisti, e gli artisti amano spesso raccontare storie. Così Tom Sachs ha deciso di raccontare la storia di una fantomatica missione su Marte. Protagonisti gli astronauti e il loro abbigliamento: un abbigliamento molto resistente, adatto ad una missione spaziale. Scarpe resistenti, tute riflettenti e impermeabili, cerniere e quanto serve.
Il risultato: una rivisitazione dell’estetica sneaker e urban outfit in chiave Nike, ma con l’inventiva e la creatività di un artista unico.

Tutto il mondo di Runaway su Pinterest. Scoprilo!

[nggallery id=72]

Sullo stesso argomento:
Unbreakable #breaking2

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.